Mistero Calbanesco il rosso senza storia

Si chiama Calbanesco, è un rosso suadente che proviene dai colli romagnoli della Val Bidente, a pochi metri da Ricò (Fc). È rosso, sì, ma è soprattutto un giallo. Perché nessuno sa dire esattamente che vino sia. Nel 1972 Cesare Raggi acquistò la tenuta Le Calbane, 0543.494486, e ben presto si accorse che alcune viti, tra le tante di sangiovese, avevano caratteristiche di colore e maturazione differenti. Così inizio a produrre vino con quell'uva unica. E da subito capì che era straordinario. Gianfranco Bolognesi, Veronelli e pure docenti universitari non sono mai riusciti a scoprirne l'identità, né come sia arrivato lì. Al palato ricorda il Brunello da Montalcino, con sentori di frutti rossi e una stoffa elegante. Ne vengono prodotte 1.500 bottiglie all'anno, siamo all'annata 2003. Chi lo berrà, potrà dire di aver assaggiato un mistero.