La misura Tormentava la ex: il giudice gli blocca anche sms e mail

Il giudice ha deciso che lui, incapace di rassegnarsi alla fine di una storia durata due anni, non solo non possa più avvicinarsi alla casa, alla scuola e agli altri luoghi frequentati dalla sua ex e alle persone che hanno con lei un legame sentimentale, ma che non deve inviarle sms, mail o importunarla con «altro mezzo» e men che meno telefonarle. Lui è un ventenne accusato di stalking. Da un paio di mesi molestava con telefonate e messaggini la sua ex fidanzata, una studentessa di 17 anni. Arrestato all’alba di sabato scorso dopo esser stato sorpreso mentre appendeva un cartello con frasi d’amore davanti alla casa della ex, il 25 luglio era stato denunciato dalla ex preoccupata dei continui pedinamenti, della valanga di chiamate e messaggi del tipo «se stai con qualcun altro, gliela faccio pagare» o «non devi avere nessun altro». Ieri il giudice lo ha scarcerato imponendogli il divieto d’importunare la ragazza, fosse pure via mail.