IL MITO ASCARI

Si chiama Indy la nuova versione numerata del cronografo che la TCM ha intitolato alla partecipazione del pilota italiano a Indianapolis nel 1952. Prima della gara Enzo Ferrari volle coprire con vernice bianca gli scudetti col Cavallino rampante sulla vettura, una particolarità che ritroviamo sul quadrante dell'orologio, insieme con la scala tachimetrica tarata in miglia. Cassa (44 mm) in acciaio con i pulsanti cronografaci lavorati come la pedaliera delle auto e quadrante a due contatori con indici rossi e un solo, grande, numero arabo luminescente. Il movimento è automatico e sul fondello è incisa la mappa del circuito. Cinturino in cuoio e prezzo indicativo di 3.500 euro.