MiTo, gran finale Fuochi d’artificio inni e fanfare

Domani sera (ore 20-21) in piazza del Cannone, Castello Sforzesco, grande festa di chiusura del Festival MiTo. Concerto con fuochi d’artificio nel parco del Castello alle 20 (da via Dante, angolo via Rovello verso il Castello. Il via con «La Civica Orchestra di Fiati» del Comune, in programma inni nazionali europei e altre musiche per banda. Alle 21 «Fanfare di apertura» da Stravinsky, Britten, Vacchi, Fanfara. Seguiranno gli «Ottoni del Cantelli»: Jonathan Pia, Matteo Frigé, Simone Telandro, Enrico De Milito (in collaborazione con la Società del Quartetto di Milano). Infine il concerto con fuochi d’artificio a cura di «The King’s Consort», dirige Matthew Halls. Dopo 24 giorni intensi di musica in tutta la città e un’atmosfera di festa che ha coinvolto i cittadini oltre ogni aspettativa, il Festival MiTo chiude la sua prima edizione milanese. L’ultima notte di MiTo porterà ancora una volta sul palco una grande orchestra di fama internazionale, il King’s Consort, compagine inglese specializzata nel repertorio barocco. L’inizio del concerto sarà annunciato – con le trombe de Gli Ottoni del Cantelli posizionate negli spalti del Castello - dalle fanfare di Igor Stravinsky, Benjamin Britten e Fabio Vacchi. Poi il King’s Consort diretto da Matthew Halls salirà sul palco per la suite dall’opera «Abaris ou Les Boréades» di Jean Philippe Rameau e due pagine celeberrime di Georg Friedrich Haendel, le tre suite per orchestra Water Music e la Music for the Royal Fireworks, che conclude la serata e dà il via ai fuochi d’artificio allestiti da Giotto Benassi e Carola Monti all’Arco della Pace.