La Mitrokhin studia la pista palestinese

Tre settimane prima della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980, il direttore generale della Pubblica sicurezza De Francisci informò il direttore del Sisde e il questore di Bari dell'intenzione del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (Fplp), frazione marxista dell’Olp, di mettere in atto una «ritorsione nei confronti del nostro Paese» per la condanna del suo rappresentante in Italia, Abu Anzeh Saleh. Ora le carte di quel rapporto sono state acquisite dalla commissione Mitrokhin per verificare se possono essere messe in relazione diretta con la strage alla stazione. L'allarme era arrivato da una fonte qualificata e fatta avere alla questura di Bologna, che l'8 marzo lo inviò al ministero.

Annunci

Altri articoli