Mitsubishi Lancer Evolution, voglia di emozioni

da Granada

Con la decima generazione della Lancer Evolution, chiamata dagli appassionati di rally «Evo», Mitsubishi dice basta alle auto da corsa «addomesticate» per l’uso stradale. Una strategia che tende a dare lustro all’intera famiglia della nuova Lancer, che da noi sarà commercializzata in autunno, e a inserire questo modello nel novero di quelli che dispongono di versioni ad alte prestazioni. Tuttavia, la nuova Evolution - nelle concessionarie a luglio - non rinnega le sue origini. Così, viene subito proposta in due varianti: la leggera Gsr con cambio manuale a cinque marce (da circa 45mila euro), definita per coloro che intendono prepararla per le gare, e la Mr.
Quest’ultima monta anch’essa un 2 litri da 295 cv abbinato, però, al cambio a doppia frizione Tc-Sst a 6 marce, che Mitsubishi sta cominciando a proporre anche su altri modelli. Costa 51mila euro e vanta un equipaggiamento in cui rientra tutto ciò che oggi si pretende da una moderna berlina. Così allestita l’Evolution strizza l’occhio anche a coloro che guardano all’ospitalità offerta dall’abitacolo, al comfort e alle possibilità di carico. L’abito grintoso nasconde un’auto dal carattere malleabile, ben sfruttabile quotidianamente grazie alla versatilità decretata dal nuovo cambio - aggiunge alle logiche Sport e S-Sport che non fa mai cadere il regime del motore sotto i 4.500 giri anche quella Automatica - ma anche in grado di tirare fuori gli artigli. In queste condizioni conta anche sulla raffinatezza della trazione integrale, gestita elettronicamente, settabile per asfalto, sterrato e neve. Ci sono, poi, i gruppi sospensioni nobilitati da componenti specialistiche - firmate Eibach e Bilstein - e l’impianto frenante by Brembo, con dischi Dual Cast e pinze a quattro pistoncini. È un corredo raffinato che supporta adeguatamente le prestazioni garantite dall’incisività del motore (242 orari e 0-100 in 6,3 secondi) e, poi, rende lineare il comportamento anche nella guida impegnata, già avvantaggiata dall’elevata tenuta di strada e dalla notevole agilità.