Mobile, proroga istruttoria

L'Antitrust ha deliberato di prorogare al 14 dicembre 2006 il termine per la chiusura dell'istruttoria nei confronti di Tim, Vodafone e Wind, fissato originariamente al 28 aprile. Lo comunica l'Autorità nel bollettino settimanale informando anche che la delibera amplia l'oggetto dell'istruttoria, alla luce di nuovi elementi emersi nel corso del lavoro istruttorio, in particolare «il rifiuto simultaneo da parte di Tim, Vodafone e Wind di rinegoziare le condizioni economiche dei contratti di roaming richiesti da Elsacom, società del gruppo Finmeccanica», il che «potrebbe costituire una ulteriore violazione del divieto di abuso di posizione dominante collettiva». L'istruttoria è stata avviata nel febbraio dello scorso anno sulle condizioni di mercato nel rapporto tra telefonia mobile e operatori di telefonia fissa per accertare l'eventuale abuso di posizione dominante da parte dei tre operatori.