La mobile sequestra un intero quartiere

Fabrizio Tenerelli

da Taggia

Un intero quartiere ancora in fase di costruzione, il Borgo San Martino di Taggia, in provincia di Imperia, è stato sequestrato, ieri, dalla Squadra Mobile di Genova a margine di una vasta inchiesta sulla gestione dell’edilizia privata coordinata dal sostituto procuratore Marco Zocco di Sanremo. Per violazione della normativa edilizia sono indagati: Domenico Roggeri, presidente della «Borgo San Martino Srl», la società costruttrice; Enzo Viani, dirigente del Settore Pianificazione e Difesa del Territorio della Provincia di Imperia e l’ex assessore regionale, Piero Gilardino, che figura come intestatario di uno degli appartamenti. Per conoscenza, il decreto di sequestro è stato notificato anche al dirigente dell’Ufficio Tecnico di Taggia, Marco Merlo e al progettista De Silvestri. Nel mirino della magistratura c’è il rilascio delle concessioni edilizie.