Moby, crociere nel Baltico a bordo della Princess Anastasia

Partnership fra Gruppo Onorato Armatori e St. Peter Lines. Partenze da 2 aprile ogni domenica da San Pietroburgo, anche con l'auto al seguito. Prodotti made in Italy nel duty free shop e ristorazione italiana

Moby sulle rotte del Mar Baltico per crociere settimanali che inizieranno il 2 aprile dal porto di San Pietroburgo con rotta tra Finlandia, Svezia ed Estonia con tappe a Helsinki, Tallin e Stoccolma. In alternativa, sarà possibile godersi un weekend a partire da venerdì sulla rotta San Pietroburgo-Helsinki-San Pietroburgo. Nuove mete a bordo della Princess Anastasia, rese possibili dalla partnership tra Moby e St. Peter Line.

La nave può ospitare fino a 2.500 passeggeri, ha 834cabine e un garage che può contenere fino a 580 macchine. I turisti che non avranno la necessità di acquistare il visto per l’ingresso a San Pietroburgo, potranno anche viaggiare con la propria auto al seguito ed eventualmente decidere di organizzare per conto loro e in piena libertà le visite nelle località toccate dalla crociera.

Il Gruppo Onorato Armatori, leader del trasporto marittimo in Italia, diventa in questo modo ambasciatore del made in Italy sul mercato del Baltico perché la Princess Anastasia avrà un duty free di bordo con i più importanti brand nazionali: i maggiori marchi presenti sul mercato di profumeria, cosmetica e make up, gioielli e orologeria, abbigliamento e giochi per i più piccoli. E anche la ristorazione è pensata all’insegna dell’italian food con prodotti nazionali. Il compito di studiare i menù di bordo è stato affidato allo chef Oreste Romagnolo, patron di Orestorante sull’isola di Ponza, tra i primi 10 migliori ristoranti di pesce in Italia.

Crocia significa relax e divertimento in navigazione e gli avranno molti servizi a disposizione: palestra, Spa, salone di bellezza e ancora cinema, area bambini, spettacoli del St. Petersburg Music Hall Ballet Theatre, tre ristoranti, sala conferenze, casinò, night club, pub e sei bar.

Altra novità, il design della nave. Per i decori delle fiancate Armando Testa ha lavorato con l’illustratore e pittore Riccardo Guasco per elaborare il concept. "L'idea era quella di creare un collegamento tra due Paesi: Italia e Russia, dedicando rispettivamente una fiancata per ogni nazione raccontandola attraversol’architettura e il paesaggio che la contraddistingue – spiega Guasco –. Unico soggetto comune ai due lati, una sirena, comodamente adagiata lungo la parte posteriore della nave mentre osserva attraverso una lunga fascia curvilinea, il paesaggio fatto di alcuni dei principali monumenti italiani da un lato, e russi dall’altro”.

Commenti

DemyM

Sab, 18/03/2017 - 21:53

Bellissima idea da condividere.