Modesto, valido solo un gol Comotto salva Zaccheroni

Antonello Lupis

da Reggio Calabria

Dopo aver malamente perso, contro i "cugini" messinesi, il derby dello Stretto, la Reggina rialza la testa e conquista un importante pareggio contro il Torino che al Granillo ha fatto vedere, anche se ad intermittenza, ottime trame di gioco. Inizio di marca calabrese con Bianchi e Amoroso pericolosi, il Torino si assesta con il dinamismo di Rosina e De Ascentis, con Stellone e Fiore. Al 10' è Leon a colpire, dal limite, l'incrocio dei pali, sul rimbalzo segna Amoruso ma l’arbitro annulla.
Gol annullato anche a Modesto al 7’ della ripresa, per fuorigioco. Passano appena tre minuti e il cursore sinistro amaranto fa centro, stavolta in modo regolare, dalla stessa posizione con un colpo di testa angolato. Il pareggio del Torino giunge al 20' con l'ex Comotto bravo a sfruttare con un colpo di testa a palombella, una disattenzione difensiva della Reggina. Poi è il neo entrato Muzzi a fallire il raddoppio.