Moggi insiste: «Bravi nerazzurri potete anche arrivare secondi...»

da Milano

Esulta Zlatan Ibrahimovic, suo il primo gol, che arriva dopo quello decisivo di otto giorni fa che aveva portato al pareggio col Parma. «Il campionato non è ancora chiuso, siamo 12 punti avanti ma mancano ancora 15 partite», afferma lo svedese. «Abbiamo vinto una gara importante e sono contento perché sto bene fisicamente, sono al 100%. Ho segnato ancora e questo mi sta bene, dopo un periodo così così, ma la vittoria è più importante del mio gol. Grazie a Capello che mi ha detto: gioca come sai. Fatto. Quanto al mio contratto, non ci sono problemi». Soddisfatto anche Luciano Moggi: «Ha vinto la squadra che ha giocato meglio, quella che ha messo in campo più esperienza e cuore. Abbiamo messo in mostra una squadra solida in zona gol e in fase difensiva. Bene Ibra. L’Inter è una squadra di grande levatura, se arriva seconda nobilita la sua stagione, ma adesso deve fare attenzione al Milan e rischia di arrivare terza».