La moglie è malata Lui le spara e poi si ammazza

Uccide la moglie malata e poi si spara: è successo l’altra sera a Torino, dove Francesco Aloisio, 78 anni, molto legato alla compagna, da tempo colpita dal morbo di Alzheimer, ha deciso di farla finita. Lui e la moglie Domenica, 77enne, vivevano in una villetta in strada Bertolla: Francesco era un tornitore in pensione, lei una casalinga, madre di tre figli.
Domenica era malata da tempo, la loro era stata una coppia felice, piena di vita e senza grossi problemi, fino a quando la malattia non ha cominciato a minare quegli equilibri antichi. Durante le feste natalizie la donna era anche caduta, accelerando il decorso della malattia e il degrado fisico. Ma il marito ha voluto forzare il destino: prima ha sparato alla moglie, con la sua pistola 7,65, regolarmente denunciata, poi ha chiamato il 113 per spiegare il suo gesto e si è tolto la vita. Quando gli agenti sono entrati nella villa hanno trovato i due corpi stesi sul letto, ancora uno accanto all’altra.