LA MOGLIE VINCE LA CAUSA

La Sony Music non potrà più pubblicare i testi delle canzoni di Lucio Battisti. Lo ha stabilito il Tribunale di Milano. La Sony aveva riprodotto a stampa 76 testi di canzoni di Lucio Battisti (da «Mi ritorni in mente» a «Emozioni»; da «I giardini di marzo» a «Il mio canto libero») nei libretti accompagnatori dei cd «Le avventure di Lucio Battisti» e «Mogol 1 e 2», senza autorizzazione della Edizioni Musicali Acqua Azzurra S.r.l., società intestataria dei diritti di utilizzazione economica delle opere dell’artista. Il Tribunale ha anche ordinato alla Sony di ritirare dal commercio tutti i cd, condannandola a risarcire il danno in favore della società della moglie di Battisti. La sentenza è destinata a fare molto rumore nel settore dell’editoria musicale. Infatti sono sempre più frequenti i casi di riproduzione abusiva dei testi delle canzoni, amplificati negli ultimi anni dalla diffusione di internet.