A Molassana una bambina nell’auto invasa dai topi

(...) dall'altra parte del marciapiede. L'uomo, dopo avere visionato l'auto scopre che i fili dell'impianto elettrico sono stati mangiati dai topi, e che topi!. Mentre la mamma , sconsolata, entra in macchina per prendere la piccola e dirigersi a piedi al supermercato, si accorge che sul sedile posteriore, dove la bimba dormiva, passeggiavano topi giganti. «Saranno stati lunghi almeno 25 entimetri, descrive con raccapriccio, erano più grossi di un gatto e non ho urlato per paura che potessero mordere mia figlia, con quei denti avrebbero potuto staccarle un braccino».
In Circoscrizione dopo l'ultima seduta è stato firmato un documento che richiede al Comune, all'Aster e all'Amiu un immediato intervento a tutela dei cittadini che fino a pochi giorni fa, per non incontrare le sgradite bestie, evitavano di buttare l'immondizia nelle ore serali e pur contravvenendo alle regole, lo facevano di giorno. Ma adesso che le aggressioni sono avvenute alla luce del sole, e in modo così violento, la gente si domanda: «Non riescono a fermare l'invasione di zingari e delinquenti, figuriamoci se fermeranno l'invasione degli ultimi, cattivi e indesiderati “inquilini”».