Molesta 6 bimbe a scuola Arrestato alle elementari un istruttore di pallavolo

Un italiano di 53 anni avrebbe molestato almeno sei bimbe di 10 anni a cui insegnava a giocare a pallavolo. L'accusa è quella di violenza sessuale pluriaggravata: indagini durante l'estate per non fargli ricominciare l'anno scolastico

Milano - Per due anni avrebbe molestato almeno sei bimbe di circa 10 anni a cui insegnava la pallavolo all’interno di una scuola milanese. E' stato arrestato per violenza sessuale pluriaggravata e continuata un istruttore italiano di 53 anni. Secondo le indagini della squadra mobile di Milano le violenze si sarebbero protratte per due anni scolastici, dal 2008 al 2010 e sarebbero state denunciate dalla madre di una vittima.

Violenze raccontate dalle bambine Proprio le testimonianze delle  bambine hanno permesso agli inquirenti di raccogliere gli elementi che hanno portato all'arresto. La prima segnalazione è arrivata alla direzione scolastica nel maggio 2009, a cui sono seguiti i racconti delle altre cinque bambine. Tutte raccontano di essere state indotte o costrette, soprattutto grazie alla coercizione psicologica, a cedere alle attenzioni del loro istruttore di pallavolo che nella maggior parte dei casi le avvicinava in orario scolastico, negli spogliatoi della palestra, e si appartava con loro per costringerle a rapporti sessuali non completi. L’uomo, stando al racconto delle bimbe, "accarezzava le braccia" delle alunne e toccava loro la schiena, il seno e il sedere, baciandole anche sul viso e sul collo. In alcuni casi, le avrebbe anche toccate "sotto i pantaloni" e avrebbe chiesto loro "di essere toccato".

Le indagini I poliziotti hanno raccolto in estate gli elementi per far scattare le manette, ma continuano le indagini per capire se ci sono altre vittime e se l’uomo abbia potuto commettere il reato anche in altri istituti scolastici in cui ha lavorato come istruttore di pallavolo. L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto di Milano, Pietro Forno, e dal Pm, Giovanna Cavalleri, e l’ordinanza di arresto è stata emessa dal Gip, Gaetano Brusa. Secondo il Pm, l’uomo
"agiva in modo improvviso, insidioso e repentino" portando le ragazzine che facevano parte della squadra di volley "in luoghi appartati della palestra", come gli spogliatoi o la stanza dei palloni, "approfittando degli allenamenti in corso".

Le accuse Nella perquisizione domiciliare effettuata a casa dell’istruttore, però, non sembra sia stato trovato materiale pedopornografico. Per il 53enne l’accusa è di violenza pluriaggravata perchè ha abusato della sua autorità, per la minore età delle vittime e anche perchè le violenze sono avvenute all’interno di una scuola. All’istruttore viene anche contestata l’aggravante di aver abusato di una bambina minore di 10 anni.