Molestatore romeno rischia il linciaggio

È scampato al linciaggio un romeno di 30 anni che lunedì, palesemente ubriaco, su un autobus di linea ha prima molestato sessualmente una ragazza di 15 anni e poi ha preso di mira una donna con in braccio un bambino che era alla fermata degli autobus. A salvarlo dall’accerchiamento sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Frascati che lo hanno arrestato per violenza sessuale aggravata ai danni di una minorenne italiana. Verso le 19 di lunedì il romeno, che era a bordo di un autobus che percorreva la via Casilina, si è avvicinato alla ragazzina che stava tornando a casa in compagnia di un coetaneo, e dapprima le ha fatto dei pesanti apprezzamenti e poi l’ha toccata, malgrado le proteste dell’amico di lei. I due ragazzi sono scesi dall’autobus, inseguiti dallo straniero che ha iniziato a prendere di mira anche un’altra donna con in braccio un bambino che si trovava alla fermata dei pullman. A quel punto alcuni passanti che avevano assistito alla scena hanno circondato lo straniero ma i carabinieri lo hanno sottratto alla furia dei passanti. L’arrestato si trova nel carcere di Roma Regina Coeli.