Molinari fuori al taglio nel Masters di golf

Maria Pia Gennaro

da Augusta

«Edoardo deve essere orgoglioso di non aver mai mollato, di avere sempre camminato a testa alta senza nessuna paura di un percorso così difficile. Credo avesse un grandissimo desiderio di essere qui. Ha fatto un paio di brutti colpi, ma ha sempre cercato di rimediare al meglio. Mi sono molto divertito a giocare con lui, è un compagno perfetto e gioca molto bene». Questa la dichiarazione che ci ha rilasciato Tiger Woods, numero uno al mondo del golf, su Edoardo Molinari. Il golfista torinese 25enne è il primo dilettante italiano a calpestare i fairway dell'Augusta National per disputare il Masters, il primo Major della stagione. Un onore che Molinari si è meritato dopo aver vinto l'US Amateur lo scorso agosto, che gli ha anche dato il diritto di giocare nelle due prime giornate con Woods. Per lui «un'emozione indimenticabile» - che l'italiano ha condiviso con il fratello Francesco (professionista nel tour europeo) che gli ha fatto da caddie - anche se non è riuscito a superare il taglio delle prime 36 buche. Con due onorevoli score di 80 e 77 colpi è terminata la sua avventura ad Augusta, ma non quella americana perché il prossimo giugno avrà il diritto di partecipare all'US Open, il secondo Major. Per Edoardo, comunque, una preziosissima esperienza vissuta nel tempio del golf, e nulla è più vero di quanto gli ha detto Tiger: «Non ti preoccupare, anch'io la prima volta ho mancato il taglio...».