Molotov contro auto Feriti un uomo e giovane romena

Una di notte, la macchina parcheggiata sotto casa di lei, due chiacchiere prima di salutarsi. Normale serata tra un uomo e una donna, si direbbe, nelle campagne della bassa Trevigiana, a Salgareda, frazione di Campo di Pietra, paesino a metà strada tra San Donà di Piave e Oderzo. Un quarantaduenne del posto, F.P., e una ventiduenne arrivata dalla Romania tre giorni fa per raggiungere il fratello che da tempo vive a Salgareda. All’improvviso la quiete si è trasformata in finimondo: un’auto si è avvicinata alla Opel Astra parcheggiata, due persone sono scese, una ha rotto il finestrino con un cric e l’altra ha lanciato una bomba molotov nell’abitacolo. È stato un inferno, la bottiglia si è incendiata nel lato guidatore, dove stava l’uomo, e le fiamme hanno investito la coppia. Mentre l’auto degli aggressori sgommava, F.P. e la giovane romena hanno cercato in qualche modo di spegnere le fiamme. I residenti della palazzina di fronte, in buona parte romeni, sono stati svegliati dalle grida e hanno dato l’allarme. I primi soccorritori del Suem hanno capito subito che il più grave era l’uomo, investito dalle fiamme al volto e alle mani. E per questo è stato subito portato al Centro grandi ustioni di Padova. La giovane è riuscita a limitare i danni. I medici avrebbero voluto trattenerla all’ospedale, ma lei ha rifiutato il ricovero e, terrorizzata, si è rifugiata nell’appartamento del fratello. Difficile, per i carabinieri, venire a capo di questo giallo. Entrambe le vittime sono incensurate e pare non esserci alcun legame con storie di prostituzione o di droga. F.P. conosceva molto bene anche il fratello della giovane, la quale aveva scelto di andare a vivere nell’appartamento vicino. L’uomo ha riportato ustioni di secondo grado ma dovrebbe cavarsela. I carabinieri hanno sentito gli abitanti della palazzina, compreso il fratello della giovane, ma nessuno pare avere assistito al momento dell’aggressione incendiaria. Unico indizio, pare, una Fiat Punto bianca che qualcuno avrebbe visto partire ad alta velocità.