La moltiplicazione di pane e pesce

Uno per il pane, l’altro per il pesce e non solo. Pierluigi Roscioli, proprietario del forno più antico di Roma (dal 1834) e del ristorante-negozio di famiglia, ed Enrico Pierri, titolare del ristorante San Lorenzo, mettono al centro del loro lavoro due protagonisti: pane e pesce. Si vedono e si salutano ogni giorno dalle rispettive postazioni a meno di cento metri di distanza, Enrico indaffarato a coordinare il «pesciarolo» che arriva da Ponza a portargli il mare a tavola, Pierluigi che gestisce aperitivi serali mentre controlla che al banco fili tutto liscio come l’olio che mette sulla pizza calda (al San Lorenzo viene servita a pranzo e cena col pane alle olive). Compagni d’avventure, gli amici-colleghi si sono esibiti in un divertente spettacolo gastronomico al Cooking for Wine alla Mostra d’Oltremare a Napoli, davanti a un pubblico che li conosceva poco. Insieme hanno cucinato sfiziosità romano-campane: la pizza di Pierluigi è piaciuta parecchio, come pure il cracker di patate passate in polenta cucinato in diretta. Una novità del San Lorenzo, ha svelato Enrico, è mangiare il pesce freschissimo al bancone del ristorante a cena. La carta è diversa da quella di sala, tranne i dessert che sono gli stessi e le preparazioni si basano su piatti poco manipolati come ostriche, ricci, caviale e crudi vari. Qualità altissima come sempre, a garantirlo è anche la presenza in cucina di Gino Pesce (nomen omen) dell’Acquapazza di Ponza.
Da Roscioli né carne né pesce, un po’ di tutto seguendo una basica eccellenza da anni. Tra il forno che all’ ora di pranzo sfama e diverte i pausapranzisti (con la pizza lievitata 12 ore e l’olio buono non ci si ingrassa e non si spende tanto) e il negozio-ristorante di fronte con i tavolini davanti al bancone (qui si sale di prezzo, ma almeno una volta ne vale la pena) con Pierlugi che affila i coltelli per tagliare il Patanegra, gli intrecci culinari spaziano. Il pane di Lariano con sale marino integrale della Bretagna e pasta acida si trova in entrambi. Gli aperitivi del pomeriggio con la pizza sempre calda e le selezioni di salumi e formaggi serviti con miele o altre salse sono da intenditori, anche la carta dei vini è buona.
Roscioli Forno, via dei Chiavari 066864045: Roscioli negozio, via dei Giubbonari 066875287; San Lorenzo, via dei Chiavari 066865097