Monaco, mistero su Alberto papà: «Il principe ha un’altra figlia»

Elena Jemmallo

da Milano

Il principe s’innamora della cameriera, trascorrono una vacanza assieme, lei rimane incinta, ma il padre di lui, contrario alla loro relazione, li divide. Protagonisti della romantica storia, che ricalca perfettamente il copione di un film, sono Alberto di Monaco e Tamara Rotolo. Dalla loro relazione, che risale all’estate del 1991, sarebbe nata Jazmine Grace, che oggi ha 14 anni e che potrebbe ora essere riconosciuta pubblicamente dal padre.
La rivelazione è di Novella Duemila, che nel numero in edicola pubblicherà in esclusiva le foto del viaggio in Costa Azzurra e il documento dell’anagrafe in cui si leggono i nomi dei genitori della ragazza. La notizia, in realtà, circolava già da alcuni mesi sulla stampa internazionale, ma sembra che ora Tamara Rotolo e la figlia Jazmine si trovino a Monaco. Segno di una possibile svolta nella vicenda del riconoscimento della quattordicenne da parte di Alberto. Appena nove mesi fa, a finire sotto i riflettori è stato il piccolo Alexandre, nato due anni e mezzo fa da una relazione con l’hostess Nicole Coste e pubblicamente riconosciuto da Alberto solo dopo la morte di Ranieri. Grazie al riconoscimento, che era già avvenuto con un documento privato e confidenziale nel dicembre del 2003, il bambino ha preso il cognome Grimaldi. E ora sarebbe il turno di Jazmine, la cui storia è del tutto simile.
Tamara Rotolo, sposata, che all’epoca lavorava come cameriera in un fast-food in California, decide con un’amica di fare un viaggio in Europa. Capitano a Montecarlo, e lì conosce il principe Alberto durante un torneo di tennis, nell’estate del ’91. Quindi lui la invitò a una festa e da allora i due trascorsero assieme il resto della vacanza. Quando la Rotolo, che nel frattempo è tornata negli Stati Uniti, comunica ad Alberto di essere incinta, lui si mostra disponibile a riconoscere il figlio. Ma a negare il consenso sarebbe stato invece Ranieri, del tutto contrario alla relazione. E qui si ripete il copione già visto con l’altro figlio, Alexandre. La donna tenta un ricorso legale, fallito. È stato anche raccontato che in passato, durante una visita di Alberto negli Stati Uniti Tamara ha sollevato in alto una bambina e gli ha gridato: «Ehi, Albie, saluta tua figlia!». Episodio a parte, sembra che Alberto e Tamara si siano tenuti in contatto per tutti questi anni, e che lui non avesse mai negato privatamente di essere il padre della bambina. Anzi, sembra che avesse promesso di riconoscere la figlia dopo la morte del padre. È stato così per Alexandre, ci si aspetta che farà così anche con Jazmine Grace. Ma anche nel caso arrivasse l’atteso annuncio, tutto questo non avrà conseguenze sulle questioni di successione nel piccolo Stato indipendente. Secondo la legge del principato infatti ereditano il trono i «discendenti legittimi e diretti», cioè quelli frutto di un matrimonio civile e cattolico.