Le Monde: prima dei controlli Riccò ha cercato la fuga

da Jausiers
La squadra che lo licenzia, Piepoli che lo accusa, adesso dai verbali pubblicati da «Le Monde», salta fuori che Riccardo Riccò avrebbe anche tentato di scappare il giorno di Cholet, quando è stato controllato, come l’Afld ha sostenuto in un suo rapporto, datato 8 luglio. L’istruttoria - scrive il giornalista Gérard Davet - prosegue, anche se gli inquirenti sono ormai in attesa delle controanalisi. In programma ci sono altri interrogatori e l’analisi del traffico telefonico riportato dal cellulare del modenese, sequestrato nel corso degli interrogatori. Dai verbali pubblicati dal quotidiano francese, non emerge in pratica altro di ciò che già non si sapeva. Riccò ha negato e nega ogni addebito. «Non ho mai assunto Epo. Tutti i prodotti che prendo mi sono stati prescritti dal medico spagnolo della mia squadra, del quale non so il nome, o dal mio medico personale che vive in Italia». I gendarmi insistono: come spiega la positività all’Epo? «È impossibile. Chiederò le controanalisi, è possibile che le controanalisi dimostrino che c’è stato un errore».