Mondiale Barça e Messi a un passo dalla leggenda

A un passo dalla leggenda. Se il Barcellona riuscirà oggi ad Abu Dhabi a conquistare il Mondiale per club, diventerà la prima squadra al mondo a vincere sei titoli in un anno. E per di più con un tecnico debuttante, quel Guardiola che ha già in tasca il «triplete» Champions League, Liga e Coppa del Re, a cui si sono aggiunti la Supercoppa spagnola e quella europea. Sarà l’Estudiantes del capitano ex Inter e Lazio Juan Sebastian Veron l’ultimo difficile ostacolo prima di scrivere la storia. Il Pep, che deve rinunciare ad Iniesta, si affiderà al Pallone d’Oro Leo Messi: la «Pulce», che vuole coronare la sua stagione trionfale, é arrivato negli Emirati Arabi con una caviglia in disordine, ricordo della sfida di Champions con la Dinamo Kiev, ma non appena Guardiola lo ha impiegato (a inizio ripresa) nella semifinale con i messicani dell’Atlante, ha subito segnato e dato la svolta alla partita. E oggi l’argentino dovrà dare un dispiacere ai suoi connazionali dell’Estudiantes tentando di guidare i Blaugrana a un’impresa mai riuscita: nel 1992, quando il trofeo si chiamava ancora Coppa Intercontinentale, il Barça con Cruyff in panchina perse 2-1 dopo essere andata in vantaggio contro i brasiliani del San Paolo allenati da Telé Santana; nel 2006 i catalani furono sconfitti per 1-0 da un’altra squadra brasiliana, l’Internacional di Porto Alegre nella quale militava l’attuale milanista Pato. La sfida, in programma alle 17 (ora italiana) sarà proposta in diretta su Mediaset Premium Calcio.