Il mondiale delle veneri azzurre

Dopo l’argento olimpico, due argenti e, soprattutto, un oro nell’esercizio con tre cerchi e due clavette ai mondiali di ginnastica ritmica. Ottobre, Baku, Azerbaigian, Elisa Bianchi, Fabrizia D’Ottavio, Marinella Falca, Daniela Masseroni, Elisa Santoni e Laura Vernizzi si sono tolte la doppia soddisfazione di mettere al collo la medaglia più prestigiosa e dimostrare che, uno: anche l’Italia della ginnastica può dominare nei Paesi dell’Est; due: anche atlete ventenni come le nostre possono sconfiggere le atlete bambine che ormai spopolano ovunque.