Mondiali di atletica, 32 gli azzurri convocati per Daegu

Sedici donne e altrettanti uomini in gara nella rassegna iridata in Corea del Sud che parte il 27 agosto. Le nostre punte saranno il martellista Vizzoni, la saltatrice del triplo La Mantia e quella dell'alto Di Martino. Chiamata con «riserva» per Gibilisco, Cusma e Weissteiner

Il ct della nazionale italiana di atletica, Francesco Uguagliati, ha reso noto l'elenco dei convocati ai Campionati del mondo, in programma a Daegu (Corea del Sud) dal 27 agosto al 4 settembre. Sono stati chiamati a vestire la maglia azzurra 32 atleti (16 uomini e 16 donne), in un gruppo che comprende anche due staffette (la 4x100 maschile e la 4x400 femminile).
Tra i selezionati, il campione olimpico dei 50km di marcia di Pechino, Alex Schwazer (al via dei 20km), l'oro europeo indoor dell'alto, Antonietta Di Martino, l'oro europeo indoor del triplo, Simona La Mantia, l'argento europeo del martello, Nicola Vizzoni, il bronzo europeo dei 10000 metri, Daniele Meucci (iscritto ai 5000 metri e che cerca il minimo mondiale anche sulla distanza doppia), il bronzo olimpico dei 20km di marcia, Elisa Rigaudo, l'argento europeo indoor del triplo, Fabrizio Donato, e i componenti la staffetta 4x100 argento europeo lo scorso anno a Barcellona.
Al triplista Fabrizio Schembri, reduce da un lieve infortunio, il ct Uguagliati ha richiesto una prova di efficienza (una gara o un test di allenamento) per confermare la convocazione. Annunciata anche la composizione di un terzetto di altri atleti, definiti «in attesa di verifica», ovvero richiesti del conseguimento del minimo o di ulteriori progressi in fatto di prestazioni: Giuseppe Gibilisco (alla ricerca del minimo mondiale nell'asta), Elisa Cusma (in possesso del minimo B negli 800), e Silvia Weissteiner (a caccia del tempo limite d'ammissione per i 5000).
Questo l'elenco completo dei convocati: uomini Daniele Meucci (5000 e forse 10.000), Ruggero Pertile (maratona), Silvano Chesani (alto), Fabrizio Donato (triplo), Fabrizio Schembri (triplo), Nicola Vizzoni (martello), Giorgio Rubino (20 km. marcia), Alex Schwazer (20 km. marcia), Marco De Luca (50 km. marcia), Jean-Jacques Nkouloukidi (50 km. marcia), Michael Tumi (staffetta 4X100), Fabio Cerutti (staffetta 4X100), Simone Collio (staffetta 4X100), Emanuele Di Gregorio (staffetta 4X100), Matteo Galvan (staffetta 4X100), Jacques Riparelli (staffetta 4X100); donne Marta Milani (400, 4x400), Marzia Caravelli (100 hs.), Manuela Gentili (400 hs, 4X400), Antonietta Di Martino (alto), Raffaella Lamera (alto), Anna Giordano Bruno (asta), Simona La Mantia (triplo), Elisa Rigaudo (20 km. marcia), Chiara Rosa (peso), Silvia Salis (martello), Zahra Bani (giavellotto), Francesca Doveri (eptathlon), Chiara Bazzoni (staffetta 4X400), Elena Bonfanti (staffetta 4X400), Libania Grenot (staffetta 4X400), Maria Enrica Spacca (staffetta 4X400).