Mondo Convenienza: vendite 2010 crescono del 23% a 700 milioni

ROMA - Mondo Convenienza, azienda operante nella grande distribuzione di mobili e complementi d'arredo, ha chiuso il 2010 con vendite superiori a 700 milioni, con un incremento del 23% rispetto all'anno precedente. Anche nel 2011 il tasso di sviluppo è atteso su valori superiori al 20 per cento.
I risultati sono stati raggiunti grazie alla realizzazione del business plan 2010, che prevedeva le aperture di tre nuovi punti vendita in aree di mercato rilevanti, come la Lombardia e il Piemonte, e iniziative volte al consolidamento della quota di mercato nei bacini già occupati.
La crescita di fatturato si è distribuita sui nuovi punti vendita, su quelli in fase di potenziamento e sui punti vendita operanti in mercati già maturi. Tale aspetto rivela come la qualità del servizio sia sempre all'altezza delle aspettative e abbia consentito il mantenimento e l'aumento delle quote di mercato detenute. Nelle strutture esistenti inoltre si è registrata la capacità di generare liquidità, fattore che ha permesso di sostenere lo sviluppo sotto il profilo economico/finanziario.
«Grazie ad una gestione consapevole dei costi da parte di tutte le attività dell'azienda e senza il ricorso a saldi o ad offerte promozionali, l'azienda ha continuato a contrastare la diminuzione del potere d'acquisito gestendo il fattore prezzo come leva principale di ogni azione di sistema», commenta Gianni Carosi, fondatore e azionista di riferimento del gruppo Mondo Convenienza. Mondo Convenienza conta 28 negozi e oltre 3500 addetti diretti e indiretti, destinati quasi a raddoppiare nei prossimi 5 anni, grazie ad un piano che stabilisce l'apertura di 4 nuovi punti vendita all'anno, per un totale di 20 nuovi store.