Mondo del lavoro al microscopio con Soldini, Fantozzi e Pupi Avati

Domani, debutta all’Oberdan la terza edizione della rassegna Sguardi al lavoro: cinque giornate nelle quali la tematica del mondo del lavoro sarà sviluppata attraverso documentari e film. Tra questi, val la pena segnalare alcuni appuntamenti come quelli del 24 ottobre, quando saranno visibili tre ottime pellicole come «Impiegati» di Pupi Avati, «Giorni e nuvole» di Silvio Soldini e «Non pensarci» di Gianni Zanasi. Delle problematiche inerenti l’impiego si può anche ridere come con «Fantozzi», in calendario, sabato, alle 15 magari con un pizzico di amarezza come con quel «Tempi moderni» che domenica, alle 21.30, chiuderà la retrospettiva. Sempre allo Spazio Oberdan, prosegue la rassegna Sufismo e Cinema. In particolare, martedì, dalle 21, si partirà con il documentario «Il Sufismo: la via verso la pace» di Omar Agustoni, cui seguirà la proiezione del film «Niente è come sembra» terza pellicola di Franco Battiato. Per i piccoli, invece, segnaliamo (domenica alle 15, alla Cineteca) «I sogni del signor Rossi».