Il mondo nascosto del Carlo Felice

Come funziona il Teatro? Cosa c'è lì dietro, lì sotto, lì sopra? Come si muove la scena? Sono domande frequenti. Molti visitano il Carlo Felice e possono vedere anche se da lontano, la torre è davvero molto alta, alcune delle macchine che fanno muovere le scenografie e i palcoscenici, ma adesso per un po', da oggi a sabato 15 novembre, sarà possibile guardare da vicino, in piccolo naturalmente, ma con la perfetta ricostruzione della realtà, i principali meccanismi di una scena. Sono infatti in mostra nel Grande Foyer del Teatro una serie di modellini che riproducono con estrema accuratezza anche nei movimenti le macchine teatrali e una serie di video che presentano le immagini dell'attività «dietro le quinte» realizzati dalla Direzione Allestimenti Scenici e dal Reparto Attrezzeria del Teatro Carlo Felice che oltre a essere uno dei migliori in Italia ha da tempo una importante consuetudine al lavoro didattico. La mostra «Il mondo nascosto delle macchine teatrali» è stata curata con la collaborazione di Grazia Biorci del C.N.R. - ISEM di Genova, di Enrico Ravina, referente scientifico dell'Università di Genova e di Rosaria Pagano della Direzione Scolastica Regionale.
Dopo l'inaugurazione alla quale parteciperanno gli studenti che alle 11 assisteranno alla prova aperta del concerto diretto da Jonathan Webb e avranno modo di dialogare con il Maestro, la mostra sarà visitabile dal pubblico nei seguenti orari: dal martedì al sabato dalle 15 alle 18, con visite guidate in gruppo alla macchina scenica il sabato alle 11 e alle 17 su prenotazione, esclusi i giorni 1 e 4 novembre. Per le scuole le visite guidate saranno effettuate dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 solo su prenotazione. (Informazioni e prenotazioni: 010 5381. 227; info@carlofelice.it).