Il mondo raccontato da Amado

L’uomo che ha raccontato il senso del Candomblé e quella strana sintesi tra gli Orixa africani e i santi venuti da Occidente si chiamava Jorge Amado. Nei suoi romanzi fantasmi e miti, politica e cultura, sogno e ragione camminano insieme. Il romanzo che gli ha dato la fama è «Dona Flor e i suoi mariti», ma la storia che arriva fino alle radici del Brasile è quella di Pedro Archanjo, gran casanova, scrittore e poeta, capopopolo, povero diavolo, gran signore. È lui il protagonista della «Bottega dei miracoli», romanzo sulla religione degli Orixa.