Volevano lasciare il Kosovo per l'Isis. Bloccate 14enni baby-jihadiste

La polizia le ha riconsegnate ai loro genitori. Erano in partenza per la Siria

Avevano soltanto quattordici anni due ragazzine che la polizia kosovara ha bloccato mentre erano pronte a partire dal Paese per andare in Siria e qui unirsi ai jihadisti del sedicente Stato islamico. È lo Zeri, quotidiano di Pristina, a raccontare la storia di Cendresa Zejnulahu e Altina Selihu.

Era lo scorso 28 marzo quando le due minorenni sono state fermate dalle forze di polizia, prima che riuscissero a passare illegalmente la frontiera tra Kosovo e Macedonia. Un episodio che secondo il quotidiano ha colto assolutamente impreparati gli abitanti del villaggio di Trapez, da cui venivano le due.