Abbattuti due caccia ucraini nell'area dell'MH17 malese

Rientrate in Olanda le prime 40 salme delle vittime del Boeing abbattuto. Kiev: missili che hanno abbattuto i caccia sparati da territorio russo

Le prime salme del Boeing abbattuto rientrano in Olanda

Due aerei militari che trasportano le prime 40 salme delle vittime dell’aereo malese abbattuto in Ucraina sono atterrati all’aeroporto militare di Eindhoven (Olanda). I due velivoli, uno australiano e uno olandese, sono atterrati e si sono fermati davanti alle autorità schierate sulla pista. Il re Guglielmo Alessandro e la regina, il premier Mark Rutte, il vicepremier e tutti i ministri, assieme ai rappresentanti di 17 Stati che hanno riportato vittime, hanno osservato un minuto di silenzio davanti ai due velivoli militari che hanno trasportato le prime 40 salme. Le bare saranno portate alla base militare di Ilversum, a circa 130 chilometri da Eindhoven, dove partiranno le operazioni di riconoscimento.

Due caccia ucraini abbattuti

Due aerei da caccia ucraini sono stati abbattuti oggi nell’est dell'Ucraina. I due apparecchi Sukhoi sono stati colpiti sopra Savur-Mogyla, rilievo nella regione di Donetsk. L’Ucraina ha affermato che i due aerei sono stati raggiunti da missili lanciati dal territorio russo. "Due nostri aerei sono stati abbattuti all’altitudine di 5.200 metri. Secondo le prime informazioni il lancio dei missili è stato effettuato dal territorio russo" si legge in un comunicato del Consiglio di sicurezza nazionale e di difesa ucraino. L’abbattimento dei due caccia Sukhoi Su-25 è avvenuto a poche decine di chilometri dal luogo dello schianto del Boeing di linea malese.

Così i russi addestrarono i separatisti

L’amministrazione Obama ha pubblicato immagini satellitari e altre informazioni d’intelligence a sostegno della tesi che la Russia abbia addestrato ed equipaggiato i ribelli in Ucraina, sospettati di aver abbattimento il volo MH17 della Malaysia Airlines. I funzionari americani - come riporta il Washington Post - hanno anche detto di aver identificato, per la prima volta, un’installazione militare russa che si estende irregolarmente vicino alla città di Rostov, base del sostegno moscovita ai separatisti ucraini, descritta come un "hub" per l’addestramento e il deposito di armi, che negli ultimi mesi si è enormemente estesa. Secondo i funzionari, l’afflusso di carri armati e armi in Ucraina è proseguito anche dopo l’abbattimento dell’aereo di linea.

Gli Stati Uniti non considerano "plausibile" il coinvolgimento dell’Ucraina, sulla base del fatto che Kiev non sarebbe in possesso di un sistema missilistico capace di colpire un aereo a 10mila metri di distanza. La Russia, negando un coinvolgimento nell’abbattimento dell’aereo e di aver fornito ai ribelli il sistema missilistico Buk, ha invece accusato l'Ucraina, affermando che un jet militare ucraino stava volando a pochi chilometri dall’aereo della Malaysia Airlines poco prima che precipitasse. Finora le agenzie d’intelligence statunitensi non hanno trovato altri motivi per l’attacco se non quello che si sia trattato di un errore da parte dei ribelli, convinti che il volo di linea fosse invece un cargo militare.

Commenti

fabrizio de Paoli

Mer, 23/07/2014 - 18:11

Traggo dall'articolo: "Finora le agenzie d’intelligence statunitensi non hanno trovato altri motivi per l’attacco.." Il resto del mondo invece lo ha trovato: il governo Usa deve continuare ad imporre il dollaro al mondo per ritardarne il collasso, ma ormai sono oltre il punto di non ritorno ed il collasso avverrà lo stesso, ...diteglielo a quelli dell'intelligence. P.s. preferisco gli articoli di Micalessin.

onurb

Mer, 23/07/2014 - 18:34

Gli americani la devono smettere di ripeterci che i Russi hanno rifornito di armi i ribelli ucraini. I ribelli libici chi li ha riforniti di armi? Gheddafi? E i ribelli siriani, e i miliziani di Hamas? Quando Cuba stava per dislocare i missili sovietici, il presidente americano, amato anche dai comunisti italiani, fece ciò che è noto a tutti per non avere il nemico a un passo da casa. Putin, mutatis mutandis, sta facendo più o meno le stesse cose. Un po' di coerenza non guasterebbe, anche in considerazione del principio dell'autodeterminazione dei popoli, che vedo usato come la pelle del coso: una volta su e una volta giù. Quando fa comodo, si scatena una guerra per tutelarlo, e quando non fa comodo se ne scatena un'altra per affossarlo.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 23/07/2014 - 18:58

fabrizio quoto tutto

angelomaria

Mer, 23/07/2014 - 19:06

se quqlcuno no interviene con i piedi di piombo finira male e sono nostri "vicini"!!!!!!!

CALISESI MAURO

Mer, 23/07/2014 - 19:40

USA bugiardi, il sistema Buk e' un vecchio sistema prodotto da entrambi i Paesi, l'Ukraina ha/ aveva una 20na di fabbriche ad alta tecnologia militare che lavorava/no anche per la Russia ( incluso turbine per aereo ) Fra qualche mese la maggior parte dei tecnici ed ingegneri Ukraini lavorera' in Russia. I russi non sono contro il popolo Ukraino suo fratello, ma contro i venduti Ukraini, la differenza sta solo qui.

Ritratto di robergug

robergug

Mer, 23/07/2014 - 20:09

@fabrizio de Paoli: ...ma facci il piacere! ...ritorna nel buco da dove sei uscito, e restaci.

Massimo25

Mer, 23/07/2014 - 20:11

fabrizio de Paoli ma non leggere più questa specie di articoli..sono di una incompetenza totale riprendono notizie strausate..ignoranza totale...

Massimo25

Mer, 23/07/2014 - 20:11

fabrizio de Paoli ma non leggere più questa specie di articoli..sono di una incompetenza totale riprendono notizie strausate..ignoranza totale...

Massimo25

Mer, 23/07/2014 - 20:11

fabrizio de Paoli ma non leggere più questa specie di articoli..sono di una incompetenza totale riprendono notizie strausate..ignoranza totale...

Massimo25

Mer, 23/07/2014 - 20:11

fabrizio de Paoli ma non leggere più questa specie di articoli..sono di una incompetenza totale riprendono notizie strausate..ignoranza totale...

Ritratto di bracco

bracco

Mer, 23/07/2014 - 20:34

Statui Uniti e Europa accusano......Russia e filorussi rimandano le accuse...il tutto senza che nessuno abbia delle prove certe ! Come finirà è già scritto, nessun colpevole certo..... Ma lo schifo in tutta tragedia è l'incredibile dimenticanza, "voluta", delle responsabilità ben individuabili di chi ha permesso il volo di aerei civili su quella zona fuori da ogni elementare sicurezza.

Sacchi

Mer, 23/07/2014 - 20:48

Secondo i russi allora sarebbe stata l'Ucraina a cercare di abbattere con un suo missile un suo aereo caccia che era nella scia del jet civile? I russi perdono il pelo ma non il vizio di dire balle ogni piè sospinto come ai tempi del jet Koreano...

michele lascaro

Mer, 23/07/2014 - 22:19

Ho visto l'intera cerimonia di arrivo a Eindhoven delle salme degli olandesi sulla TV satellitare olandese BVN (NOS), non conosco la lingua ma le immagini sono state eloquenti e sono stato colpito da: a) il cronista ha parlato pochissimo, addirittura in silenzio durante il trasbordo delle bare dagli aerei ai carri funebri (cioè il cronista, ha agito diversamente da quelli italiani che, nonostante la TV, credono di fare una radiocronaca) b)la folla si è assiepata addirittura in autostrada, durante il trasporto a Hilversum, recitando anche delle preghiere(si è sentito anche il Paternoster -in latino) c) le auto sulla carreggiata opposta si sono fermate al passaggio del corteo (40 auto + polizia in moto) Cioè una cerimonia non tipica italiana per assenza di caciara)

Oriana D.

Mer, 23/07/2014 - 22:47

chiunque sia stato non esistono attenuanti, uccidere centinaia di persone, famiglie intere, studenti, neonati, è MOSTRUOSO!!!, ma l'origine di questo bordello ucraino viene da obama, hanno insediato un governo illegittimo di gentaglia con radici naziste pur di contrastare la Russia, gli americani ancora oggi soffrono di un certo complesso nei confronti della Russia, hanno foraggiato bin laden in Afghanistan vs i russi sovietici , poi l'hanno invaso, mandando a morire anche i ns soldati e nulla è cambiato, il burka è rimasto tale e quale...

fabrizio de Paoli

Mer, 23/07/2014 - 22:50

Robergug, mi spiace, ma io sto cercando invece proprio di uscire dal buco in cui mi trovo, uscire da questo sistema altamente illiberale e tirannico che, come un cancro, si è esteso ben oltre lo stato comunista in cui vivo, si è esteso a tutto il mondo occidentale. Vedi, mentre la gente divora avidamente notizie in cui si riporta quante volte ha scopato Balotelli, o cosa ha mangiato Galan nella sua prima notte di galera, il sistema procede spedito nell'affermazione del socialismo mondiale. E sai perché lo fa? Per il potere, più il recinto è grande e maggiore sarà il potere di chi lo controlla. E sai come fa? Ti annulla nella tua unicità, ti uniforma, ti fa diventare un bravo soldatino ubbidiente in cambio di un welfare che non esiste, facendoti credere che è cosa buona e giusta, e che se appoggerai e voterai il sistema non dovrai nemmeno pagarlo. Questa è la tattica che usa con i socialisti. Ma c'è anche gente ambiziosa, onesta, laboriosa, intraprendente (tipo me), come fare con loro? In quel caso si agisce sulla moneta, si corrompe il valore della moneta, da una parte si fa credere loro di avere guadagnato tanti soldi e dall'altra si sottrae ricchezza da quei soldi corrodendo la moneta, ma quando ti accorgerai che la tua ricchezza sta scomparendo saranno pronti a prestarti dei soldi, che varranno ancora meno dei precedenti ma avranno un vantaggio, no, non per me..., per loro: mi faranno diventare schiavo del debito PER LEGGE. E tu dirai: ma come è potuto succedere...ho sempre lavorato bene, ho prodotto, ho guadagnato, ho risparmiato, non ho mai rubato, è mai possibile che siano riusciti a portarmi via tutto "solo" con le tasse? No che non è possibile, per renderti schiavo abbiamo usato oltre alle tasse anche la moneta, ...e le BANCHE, sìii le BANCHEEE...., le abbiamo autorizzate noi a prestarti soldi che non esistevano facendoti pagare gli interessi con soldi veri, quelli ce li hai messi tu, povero scemo, ...e per questo che ora sei povero e noi siamo ricchi. Capisci ora da dove voglio uscire? No? Non capisci? ...non importa, magari per te domani ci sarà qualche notizia interessante sulla cugina di secondo grado di Belen che si è fatta sorprendere in un locale per lesbiche col fidanzato al guinzaglio...

fabrizio de Paoli

Mer, 23/07/2014 - 22:50

Robergug, mi spiace, ma io sto cercando invece proprio di uscire dal buco in cui mi trovo, uscire da questo sistema altamente illiberale e tirannico che, come un cancro, si è esteso ben oltre lo stato comunista in cui vivo, si è esteso a tutto il mondo occidentale. Vedi, mentre la gente divora avidamente notizie in cui si riporta quante volte ha scopato Balotelli, o cosa ha mangiato Galan nella sua prima notte di galera, il sistema procede spedito nell'affermazione del socialismo mondiale. E sai perché lo fa? Per il potere, più il recinto è grande e maggiore sarà il potere di chi lo controlla. E sai come fa? Ti annulla nella tua unicità, ti uniforma, ti fa diventare un bravo soldatino ubbidiente in cambio di un welfare che non esiste, facendoti credere che è cosa buona e giusta, e che se appoggerai e voterai il sistema non dovrai nemmeno pagarlo. Questa è la tattica che usa con i socialisti. Ma c'è anche gente ambiziosa, onesta, laboriosa, intraprendente (tipo me), come fare con loro? In quel caso si agisce sulla moneta, si corrompe il valore della moneta, da una parte si fa credere loro di avere guadagnato tanti soldi e dall'altra si sottrae ricchezza da quei soldi corrodendo la moneta, ma quando ti accorgerai che la tua ricchezza sta scomparendo saranno pronti a prestarti dei soldi, che varranno ancora meno dei precedenti ma avranno un vantaggio, no, non per me..., per loro: mi faranno diventare schiavo del debito PER LEGGE. E tu dirai: ma come è potuto succedere...ho sempre lavorato bene, ho prodotto, ho guadagnato, ho risparmiato, non ho mai rubato, è mai possibile che siano riusciti a portarmi via tutto "solo" con le tasse? No che non è possibile, per renderti schiavo abbiamo usato oltre alle tasse anche la moneta, ...e le BANCHE, sìii le BANCHEEE...., le abbiamo autorizzate noi a prestarti soldi che non esistevano facendoti pagare gli interessi con soldi veri, quelli ce li hai messi tu, povero scemo, ...e per questo che ora sei povero e noi siamo ricchi. Capisci ora da dove voglio uscire? No? Non capisci? ...non importa, magari per te domani ci sarà qualche notizia interessante sulla cugina di secondo grado di Belen che si è fatta sorprendere in un locale per lesbiche col fidanzato al guinzaglio...

mauriziosorrentino

Mer, 23/07/2014 - 22:54

USA prima avevano le prove sul missile ...oggi affermano(vedi conferenza stampa) che non le hanno!(eppure un loro sputnik sperimentale era proprio sulla verticale al momento del disastro!Si vede che le foto erano sfocate...o dire chi era in possesso dei famigerati Buk non faceva comodo alla loro Favola!) Ma scusate ...mica deve finire così!Adesso devono mostrare le loro foto satellitari e tracciati radar devono venir fuori i colpevoli! Adesso sostengono che la base di Rostov è ampliata e tutto il resto bla bla bla ,ma Noi vogliamo inseguire questi Ballisti fino all'inferno? Binelli ti aggiungo ai tuoi colleghi Biloslavo e Grilli nella lista dei"Promoter" e "Non-giornalisti"inquanto non rilevate i fatti e ne traete delle conclusioni sensate,ma sposando delle tesi precostituite(quelle del mainstream occidentale)"aggiustate" le notizie per renderle coerenti ad esse! Ricordati che,nella rapina o omicidio,colpevole è chi spara,colpevole chi fa il palo e colpevole chi rende Falsa Testimonianza! M.S.

ESILIATO

Gio, 24/07/2014 - 01:33

I colpevoli di questo disastro umano siedono nel parlamento Ucraino e se ne serviva la dimostrazione si e' avuta oggi con i due caccia ucraini abbattuti dai PARTIGIANI ; si li ho chiamati proprio partigiani perche non vi e' nessuna differenza a parer mio tra loro e gli italiani che combatterono i tedesci sul nostro suolo durante la seconda guerra mondiale. Liberta e Liberta e non si puo imporre a persone di vivere sudditi di una nazione con la quale non hanno nessun legame sia storico che politico

fabrizio de Paoli

Gio, 24/07/2014 - 08:21

Robergug, mi spiace, ma io sto cercando invece proprio di uscire dal buco in cui mi trovo, uscire da questo sistema altamente illiberale e tirannico che, come un cancro, si è esteso ben oltre lo stato comunista in cui vivo, si è esteso a tutto il mondo occidentale. Vedi, mentre la gente divora avidamente notizie in cui si riporta quante volte ha scopato Balotelli, o cosa ha mangiato Galan nella sua prima notte di galera, il sistema procede spedito nell'affermazione del socialismo mondiale. E sai perché lo fa? Per il potere, più il recinto è grande e maggiore sarà il potere di chi lo controlla. E sai come fa? Ti annulla nella tua unicità, ti uniforma, ti fa diventare un bravo soldatino ubbidiente in cambio di un welfare che non esiste, facendoti credere che è cosa buona e giusta, e che se appoggerai e voterai il sistema non dovrai nemmeno pagarlo. Questa è la tattica che usa con i socialisti. Ma c'è anche gente ambiziosa, onesta, laboriosa, intraprendente (tipo me), come fare con loro? In quel caso si agisce sulla moneta, si corrompe il valore della moneta, da una parte si fa credere loro di avere guadagnato tanti soldi e dall'altra si sottrae ricchezza da quei soldi corrodendo la moneta, ma quando ti accorgerai che la tua ricchezza sta scomparendo saranno pronti a prestarti dei soldi, che varranno ancora meno dei precedenti ma avranno un vantaggio, no, non per me..., per loro: mi faranno diventare schiavo del debito PER LEGGE. E tu dirai: ma come è potuto succedere...ho sempre lavorato bene, ho prodotto, ho guadagnato, ho risparmiato, non ho mai rubato, è mai possibile che siano riusciti a portarmi via tutto "solo" con le tasse? No che non è possibile, per renderti schiavo abbiamo usato oltre alle tasse anche la moneta, ...e le BANCHE, sìii le BANCHEEE...., le abbiamo autorizzate noi a prestarti soldi che non esistevano facendoti pagare gli interessi con soldi veri, quelli ce li hai messi tu, povero scemo, ...e per questo che ora sei povero e noi siamo ricchi. Capisci ora da dove voglio uscire? No? Non capisci? ...non importa, magari per te domani ci sarà qualche notizia interessante sulla cugina di secondo grado di Belen che si è fatta sorprendere in un locale per lesbiche col fidanzato al guinzaglio...

ben39

Gio, 24/07/2014 - 09:15

Solo ora gli olandesi si risvegliano dallo stordimento e dalla incredulità suscitate dalle miriadi di notizie flash degli ultimi giorni, subito dopo l'abbattimento dell'aereo malese partito da Amsterdam che trasportava centinaia di connazionali vacanzieri tra cui famiglie intere, donnne, bambini e, ancora più atroce, molti studenti adolescenti, coloro che una volta andavano in vacanza facendo l'autostop con gli zaini sulle spalle, mentre oggi grazie alla globalizzazione si possono permettere un biglietto di aereo economico verso mete esotiche. Una tragedia senza precedenti nella storia dell'Olanda, soprattutto perché si è trattato di un atto di guerra, nel senso che il piccolo paese ma influente sia in Europa che nell'ambito NATO, è sato coinvolto in un conflitto bellico pericoloso per la pace mondiale. Certo sembrerebbe un gioco del destino, in quanto già mesi fa durante l'anniversario del gemelaggio tra Russia e Olanda, si manifestò il primo incidente diplomatico: l'ambasciatore russo a l'Aja venne trattato con durezza dai poliziotti olandesi dopo che una telefonata anonima avvertiva di strilla di bambini provenienti dall'appartamento residenziale del russo. La reazione di Putin fu furiosa e gridava vendetta verso l'Olanda che oltretutto già da mesi si era fatta portavoce della campagna pro gay in Russia. La visita diplomatica del nuovo re e regina olandesi ai giochi invernali, fece sì calmare le acque per un po', ma il rancore dello Zar di Russia non si era di certo pacato in una birra bevuta insieme a Maxima e Alessandro di Oranje Nassau. Ora, dopo l'attentato e l'uccisione di centinaia di cittadini olandesi, i rapporti tra i due paesi sono agli estremi: la gente sui social media chiede giustizia chiedendo una forte reazione militare verso i ribelli e Putin stesso, mentre il governo Rutte maschera la propria frustrazione dietro manovre diplomatiche e discorsi pragmatici alle Nazioni Unite, nella EU e al mondo mediatico. Se il condottiero della vetusta Compagnia delle Indie olandese Michiel de Ruyter, vissuto nel secolo d'oro della Repubblica olandese, fosse ancora in vita, non avrebbe indugiato nell'attaccare immediatamente con flotte ed esercito il paese responsabile del massacro dei propri connazionali. Lui è ormai sepolto nella Nieuwe Kerk di Amsterdam ma il suo spirito eroica si agira di certo tra i banchi delle due camere governative dell'Olanda moderna e una risposta olandese adeguata ai mandanti e assassini non verrà a mancare prima o poi, di questo da spettatore neutrale ne sono certo.