Aereo caduto, la trascrizione della conversazione tra il capitano e Lubitz

La scatola nera che registra i suoni nella cabina di pilotaggio rivela i tentativi del pilota di far ragionare Lubitz e fa riaffiorare dal passato uno scambio di battute a dir poco choccante

"Apri questa maledetta porta!". Il pilota dell'aereo Germanwings urla contro la porta che lo divide dal copilota Adreas Lubitz che lo haa chiuso fuori dalla cabina di pilotaggio mentre sta facendo precipitare l'Airbus A320 della GermanWings sulle Alpi francesi. La scatola nera che registra i suoni nella cabina di pilotaggio rivela i tentativi del pilota di far ragionare Lubitz e fa riaffiorare dal passato uno scambio di battute a dir poco choccante.

I primi venti minuti di volo mostrano conversazioni banali.

Alle 10.27, poi, il pilota Patrick S. chiede a Lubitz di preparare l'atterraggio a Duesseldorf. Quest'ultimo pronuncia, come ultime parole, "Spero" e "Vedremo". Il pilota esce per andare in bagno e l'aereo comincia la discesa. Pochi minuti più tardi, si sente bussare forte alla porta.

Patrick S.: "Apri"

Patrick S.: "Per l'amor di Dio, apri la porta!".

Patrick S.:" Apri questa maledetta porta!".

In sottofondo, si percepiscono le urla dei passeggeri.

ANDREAS LUBITZ: "..."

Si sentono i tentativi di abbattere la porta con un'ascia.

PATRICK S.: "Apri questa fottuta porta!".

Alle 10.40 circa, l'aereo colpisce una montagna. Gli ultimi suoni registrati sono le urla dei passeggeri, subito dopo l'Airbus si schianta a 700 chilometri orari su un versante. Tutte le 150 persone a bordo sono morte.

Commenti

macchiapam

Dom, 29/03/2015 - 13:25

Allora: all'interno della cabina di pilotaggio c'è una toilette riservata ai piloti: E' perciò da escludere che il comandante sia uscito nella zona passeggeri per andare alla toilette: è uscito - cosa rarissima - perchè aveva capito, forse dai messaggi degli steward, che stava accadendo qualcosa di grave. E il qualcosa c'era, perchè i primi soccorritori hanno constatato che i cadaveri portavano la mascherina dell'ossigeno: un indizio sicuro di un avvelenamento dell'aria all'interno della cabina. Nel frattempo gli steward erano caduti obnubilati e, con ogni probabilità, anche il co-pilota, che per ciò non ha potuto aprire la porta. Ma alla compagnia ha fatto più comodo di buttare la croce addosso a lui, piuttosto che adottare rimedi ai possibili inquinamenti dell'aria in cabina.

Ritratto di robergug

robergug

Dom, 29/03/2015 - 15:36

@macchiapam: Mi dispiace per te, ma devo dirti che quando il dottore si accorgerà che hai usato ancora il comuputer dell'accettazione, ti rimetterà subito sotto torazina. E starai senza frutta per una settimana. Così impari.

Ritratto di gian td5

gian td5

Dom, 29/03/2015 - 20:52

macchiapan, ma anche tu vuoi volare per i tedeschi? di matti ne hanno avuto già uno, penso che per loro basti, cambia spacciatore, se hai visto la toilette nella cabina di pilotaggio deve averti rifilato roba scadente.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Dom, 29/03/2015 - 21:43

Se Lufthansa copre altre verità', Lufthansa e' criminale. Se Lufthansa dice la verità, Lufthansa e' egualmente colpevole; non si mettono pazzi in cabina. La responsabilità e' diretta.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 29/03/2015 - 21:57

Nella cabina c'era una bottiglia di acqua minerale (da 1,5 litri) tagliata a metà. E in quella il comandante avrebbe dovuto pisciare. Ma macchiapam (???) l'ha scambiata per un cesso!