Aereo Malaysia Airlines abbattuto in Ucraina, oggi i risultati dell'inchiesta olandese

Secondo il quotidiano olandese Volkskrant gli inquirenti hanno accertato che l’aereo - in volo tra Amsterdam e Kuala Lumpur - fu abbattuto da un Buk terra-aria di fabbricazione russa. Mosca però torna ad accusare Kiev

Si torna a parlare dell’aereo MH17 delle Malaysia Airlines, precipitato in Ucraina il 17 luglio 2014 con 298 persone a bordo. E va avanti il rimpallo di responsabilità.

Oggi sarà pubblicato il rapporto finale del Consiglio di sicurezza d'Olanda, che ha indagato sulle cause del disastro. Secondo un'anticipazione pubblicata da il quotidiano olandese Volkskrant, che cita tre fonti diverse dell'inchiesta, il velivolo fu abbattuto da un missile Buk terra-aria di fabbricazione russa: sarebbe questa la conclusione degli inquirenti olandesi, dopo 15 mesi di lavoro. Il giornale pubblica anche le mappe del luogo dell’incidente, dove il relitto fu disseminato in mille rottami caduti nei campi attorno al villaggio ucraino di Grabove, nella zona di Donetsk, controllata dai separatisti filo-russi.

L’Ufficio olandese per la sicurezza, che ha coordinato il team internazionale di inquirenti, ha sempre sostenuto che il suo compito non fosse quello di capire chi abbia azionato il dispositivo, visto che c’e un’altra inchiesta olandese che lo dovrà stabilire. Ma due diverse fonti hanno fatto notare al quotidiano che è "ipotizzabile che i ribelli non fossero in grado di operare un tale dispositivo (di fabbricazione russa, ndr)". E si sospetta il coinvolgimento di ex militari russi.

Mosca, intanto, torna ad accusare Kiev. La società statale russa Almaz-Antei, che produce i missili Buk, ha presentato oggi i risultati dei propri esperimenti: l’aereo sarebbe stato colpito da un missile 9M38 del sistema Buk-M1 sparato dai dintorni del villaggio Zaroshenskii, controllato dalle forze armate ucraine.

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 13/10/2015 - 10:58

Ricominciano le menzogne sull'MH-17!! Se cosi fosse, facessero vedere le prove satellitari dei satelliti CIA.

andri75

Mar, 13/10/2015 - 11:09

Come si fa a dire : ex-militari Russi ? In Ucraina non ci sono ex-militari Russi ma regolari dell'esercito. Peraltro l'altra inchiesta attualmente in corso ne indica quantomeno il corpo di appartenenza e il nome del comandante. Poi come farebbero degli ex-militari a portare in Ucraina un complesso missilistico Russo ? Se fosse cosi facile portare via delle armi dalla Russia la notizia sarebbe ancora più inquietante. In ogni caso oggi non ci saranno grandi novità, solo il report tecnico che indicherà che è stato un missile terra-aria ad abbattere l'MH-17 e quindi a confermare che, fino ad oggi, i Russi hanno mentito.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 13/10/2015 - 11:37

Siamo in un mondo in cui il condizionamento USA durato decenni fa sì che una cosa detta a voce senza alcuna prova da un qualsiasi americano è una verità inattaccabile e prove o comunque elementi materiali prodotti da chiunque altro, russi per esempio, suonano come truffa, inganno e raggiro. Chiediamoci come siamo arrivati qui: film? musica? media?

andri75

Mar, 13/10/2015 - 12:05

Cosa c'entrano gli USA ? Le prove sono state raccolte da un comitato internazionale formato da esperti Olandesi, Australiani e Malesi, non mi risulta ci sia neppure un americano. In conferenza stampa hanno mostrato chiaramente le foto del luogo, gli impatti, i frammenti del missile. Nei documenti delle inchieste (magistratura Olandese, Malese e Australiana) ci sono le testimonianze della gente del luogo e le immagini raccolte, nonchè i post fatti dai separatisti del DNR in cui si vantavano di aver abbattuto con un BUK un aereo militare Ucraino. Cosa serve di più come prova ?

ben39

Mar, 13/10/2015 - 12:44

Ma dai anche uno scolaretto capirebbe che sono stati i russi, certo non premeditatamente. Insomma un errore che ora P

ben39

Mar, 13/10/2015 - 12:49

Ma dai... anche uno scolaretto capirebbe che sono stati i ribelli con le armi russe, missili,ad abbatterlo. Certo non premeditatamente ma per un errore, nel senso che i ribelli sono cascati nella trappola degli ucraini che avevano lasciato lo spazio aereo libero anche ai voli di linea, sperando appunto in un errore dei ribelli. Putin ora cerca di riparare ma cmq ci riuscirà con la forza. Certo l'Olanda è un paesino che gli sta di traverso, ma sempre mebro della NATO è...

sorciverdi

Mar, 13/10/2015 - 13:02

Da imparziale che non tifa né per l'uno né per l'altro dei contendenti mi rivolgo agli "avvocati" degli Stati Uniti per fare tre domande. 1) Ricordate i fori di mitragliatrice nel pezzo di carlinga recuperato? Vuol forse dire che contemporaneamente gli hanno sparato da un aereo (non esistono mitragliatrice capaci di sparare da terra fino a 10 km d'altezza) e poi, per sicurezza, gli hanno tirato un missile da terra? 2) Come mai gli Stati Uniti che dispongono del più sofisticato ed accurato sistema di controllo satellitare dell'intero globo terraqueo non si sono ancora disturbati a fornire foto o filmati che mostrino come le cose sono state viste dai LORO satelliti? 3) Come mai un pilota Ucraino ammise di aver sparato per errore ad un bersaglio che probabilmente era lMH17? Bene, egregi commentatori filo-USA senza se e senza ma, attendo le vostre risposte.

Ritratto di Geppa

Geppa

Mar, 13/10/2015 - 13:25

Ecco, ancora si conferma quello che ho appena detto, la gente riporta le storielle (leggi: i fatti per loro) letti o sentiti sui media occidentali. Ormai sono prove, se anche si dice che c'è i buchi di proiettile sulle lamiere non conta, se ti faccio vedere il pilota ucraino che ha amemsso di aver abbatutto l'aereo direte che è una fandonia, se ti dico che è stato colpito nel fianco destro, quindi da parte ucraina, è una cavolata. Se ti dico è stato secretato tutto di comune accordo tra i paesi coinvolti su pressione americana, è una bugia. Ti faccio vedere la ricostruzione tecnica dettagliata da parte dei russi è ovviamente una cosa artefatta. Siamo sempre lì...conta Obama che ha fatto vedere delle foto satellitari a caso e quindi è verità. Sono passati mesi e non sanno come farla uscire questa cosa...

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 13/10/2015 - 15:24

andri75 - servono i tracciati radar visto che un Buk verrebbe identificato e riconosciuto. Inoltre servono le immagini satellitari CIA visto che erano proprio sopra alla verticale. E tutto ciò non è stato prodotto. L'intelligence che ho io parla di un Sukoi ucraino col cannoncino scarico al suo rientro. Ho pure visto le ali perforate dai proiettili. Inoltre non le sembra strano che dopo tutto sto tempo la scatola nera portata a Londra non sia stata resa pubblica? Questo fa parte dell'information-sharing nell'aviazione.