Airbus, i risarcimenti e la rabbia dei familiari

I parenti potrebbero ricevere diversi milioni di compensazione se possono dimostrare che la Lufthansa era a conoscenza delle difficoltà di salute mentale del copilota

Dopo la tragedia dell'Airbus e il suicidio del copilota Andreas Lubitz, comincia a montare la rabbia dei familiari delle vittime. I parenti del disastro della Germanwings potrebbero ricevere diversi milioni di compensazione se possono dimostrare che la Lufthansa era a conoscenza delle difficoltà di salute mentale del copilota . I certificati di malattia trovati nell'appartamento di Lubitz a Dusseldorf dalla polizia tedesca potrebbero costituire una parte fondamentale di qualsiasi caso giudiziario avviato dalle famiglie. Gli esperti legali sostengono che il livello di consapevolezza dei passeggeri aveva prima del crollo potrebbe anche influenzare i pagamenti di compensazione.

Di solito, le famiglie dei disastri aerei hanno diritto a un massimo di circa 100.000 £ di risarcimento secondo accordi internazionali . Ma se una famiglia decide di citare in giudizio , questa cifra potrebbe aumentare notevolmente a seconda del grado di negligenza da parte della compagnia aerea e il livello di consapevolezza dei loro cari avrebbero avuto sul loro destino. Oltre a guardare Lubitz , gli avvocati per le famiglie potrebbero mettere in discussione la politica della compagnia aerea di non richiedere almeno due uomini dell'equipaggio in cabina in ogni momento del volo. I parenti di alcune delle vittime di martedì hanno reagito con rabbia alla scoperta dei certificati che attestavano la malattia di Lubitz.

Christian Driessens, fratello di Claude, morto nello schianto ha detto : "La prima volta che impari che , non ci credete, cerchiamo di dire a noi stessi che non è possibile . Guardando indietro , lentamente comincio a essere arrabbiato . Non capisco come una società seria può lasciare un uomo depresso pilotare un aereo . Perché il ragazzo era depresso, era necessario dire che era. Su questo punto sono contrario alla società di non avere regole introdotte dicendo che ci deve sempre essere due persone in cabina di guida . Sono caduto all'indietro. Non è normale lasciare qualcuno da solo responsabile, e che chiude le porte, sono molto arrabbiato". Insomma adesso la compagnia dovrà cercare di dare delle risposte a chi ha perso un parente nella tragedia.

Intanto prosegue la ricerca dei cadaveri. "Non c’è neanche un corpo intatto sul luogo del disastro aereo di Germanwings, ma solo parti di corpi", ha affermato in conferenza stampa un portavoce della gendarmeria di Seyne-les-ALpes. "Abbiamo un’assistenza psicologica per tutti i soccorritori", ha aggiunto precisando che "siamo in una procedura di identificazione che necessita l’intervento in cordata", visto la pendenza del luogo in cui si è schiantato l’aereo e i relativi rischi. È in arrivo un "lettore biometrico" per leggere le impronte digitali.

Commenti

Roberto Casnati

Ven, 27/03/2015 - 17:08

Ahimè! E' qui che i famigliari delle vittime sbagliano, al mondo c'è una sola persona che non poteva non sapere, si chiama Silvio Berlusconi.

Ritratto di scandalo

scandalo

Ven, 27/03/2015 - 17:37

altro che SCHETTINO !!

Luigi Farinelli

Ven, 27/03/2015 - 17:48

Ed ora Der Spiegel come farà a giustificare il comportamento del loro pilota dopo tutto il fiele razzistico e gli insulti lanciati con sinistra ironia a tutti gli Italiani, accusati di essere tutti Schettino, isterici, incapaci di intendere e volere se non a gesti, incapaci di manneggiare tecnologia?

angelorosa

Ven, 27/03/2015 - 18:07

come ho sostenuto nei precedenti messaggi le responsabilità di Lufthansa sono enormi, mi fa spece che una Compagnia così "blasonata", almeno così dicono, cada nel ridicolo ma tragico. Un pilota di soli 27 anni senza aver fatto un minimo di tirocinio su velivoli minori viene promosso alla guida di un jet pur sapendo che questo ha avuto dei problemi cosidetti mentali. Ci vuole un bel coraggio nel consegnare la guida di un velivolo con a bordo centinaia di persone ad un tipo che soffre di questi disturbi. Credo che la cosidetta superiorità tedesca ne esca con le ossa rotte e ci vorrà del tempo per ricomporre le fratture.

Ritratto di sitten

sitten

Ven, 27/03/2015 - 19:28

Sono curioso di leggere quello che scriverà il sinistro specchio. (Der Spiegel)

Tipperary

Ven, 27/03/2015 - 23:31

Cosa aspettarsi da questi pizza e mandolino !

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 02/04/2015 - 01:13

È dura dover ammettere di essersi comportati da pivelli. A parte le "rimostranze" legittime dei famigliari delle vittime mi sovviene a mo' di palliativo la frase: HUMANUM ERRARE EST SED DIABOLICUM PERSEVERARE.