Aperta un'inchiesta sulla giornalista che ha preso a calci una migrante

Dopo la diffusione online delle immagini Petra László è stata licenziata. Ora rischia una condanna penale

Calci e sgambetti alle migranti in fuga. Una scena ripresa dalle telecamere, che a Petra László, cameraman della televisione ungherese N1TV è costata il licenziamento. La donna, dipendente dell'emittente vicina a Yobbik, partito di destra di Gábor Vona, oltre al biasimo rischia però ben altro.

La László era stata beccata a fare lo sgambetto a un uomo con un bambino in braccio, in fuga come altri dal campo profughi di Roszke, al confine tra Serbia e Ungheria. In un secondo video dava un calcio a una bambina. Troppo perché la cosa passasse sotto silenzio.

Appena i due video hanno iniziato a essere condivisi su facebook, la televisione che dava lavoro alla donna ne ha annunciato il licenziamento, definendo "inaccettabile" l'accaduto. Ma se per la tv il caso è chiuso, per la magistratura ungherese inizia solo adesso.

La giustizia di Budapest ha annunciato di avere aperto un fascicolo penale sui fatti e intanto valutare nel corso delle indagini "se sono stati commessi reati più gravi".

Commenti
Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 10/09/2015 - 18:13

E perchè non la lapidazione? Così almeno i visitors si integrano meglio...

ghorio

Gio, 10/09/2015 - 18:25

Questa giornalista andava presa a calci. Il suo comportamento offende la professione giornalistica.

Adolph

Gio, 10/09/2015 - 18:44

Petra über alles!

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 10/09/2015 - 18:47

Evidentemente in Ungheria la Magistratura non ha niente da fare se trova il tempo per scemenze simili.

FedericaBorsari

Gio, 10/09/2015 - 18:59

Non vedo quale reato avrebbe commesso: anzi ha aiutato la polizia visto che quelle persone dovrebbero essere fermate e identificate (almeno). Dovrebbero darle una medaglia, altroché.

Ggerardo

Gio, 10/09/2015 - 19:25

Magari quando Renzi parlava di umani e di bestie non aveva tutti i torti. Ecco un esempio di una che non puo' essere definita un essere umano

Ritratto di LITTORIANO

LITTORIANO

Gio, 10/09/2015 - 19:38

Sentendo il triste presagio del domani, in cui sarà costretta ad essere coperta da capo a piedi per uscire di casa, ha voluto dare così una lezione ai suoi futuri padroni per vendicarsi, consapevole che nella futura europa islamica subirà e basta.

lento

Gio, 10/09/2015 - 19:42

Aiutare la polizia si puo' e si deve. Per un dovere di cittadino onesto.l'ho fatto anche io, una situazione del genere ho bloccato un ladro rincorso da carabinieri..... Ho avuto una medaglia al Valor civile.

Anonimo (non verificato)

rossini

Gio, 10/09/2015 - 19:47

Io a questa giornalista darei la medaglia d'oro al valor civile.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 10/09/2015 - 19:49

Beh sta qua facenfo un favore a tutti regalando la drammatica caduta di un clandestino in fuga dalla pula e probabilmente è stata fregata da qualche concorrente cui non la voleva dare. Giornalista mangia giornalista.

Nik88nk

Gio, 10/09/2015 - 20:43

Per tutti coloro che elogiano la giornalista per il gesto "eroico" meritevole di medaglia: vi auguro di non dover mai fuggire da guerra o miseria con la speranza di un futuro per il proprio figlio e, se disgraziatamente capitasse, vi auguro che nessuno vi faccia uno sgambetto mentre tenete vostro figlio in braccio dopo aver passato difficoltà che difficilmente riusciamo ad immaginare seduti comodamente sulle nostre poltrone.

levy

Gio, 10/09/2015 - 21:23

Il problema dei migranti non si risolve prendendo a calci i bambini, cosa disdicevole, ma semmai mettendo in pratica una politica con statisti di alto livello intellettuale e morale che operano per il bene dell'umanità e non per l'interesse meramente economico di stati e multinazionali che della sorte delle persone se ne fregano. Ora il danno è già fatto, ma comunque auspico a questo punto, che ad ogni migrante sia garantito il rispetto e sia protetta e garantita la dignità.

Ritratto di frank.

frank.

Gio, 10/09/2015 - 23:06

Lento, ma secondo te bloccare un ladro o dare calcioni nella pancia ad una bambina di 6/7 anni che scappa è la stessa cosa??? Ma che cacchio di droghe usate? Ma voi avete il cervello totalmente in pappa!

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Ven, 11/09/2015 - 07:47

I transumanti dovrebbero essere costretti a tornare indietro per combattere il nemico che li ha messi in moto; se no chi lo deve combattere il loro nemico? noi? I nostri nonni, sul sacro Piave, non si sono tirati indietro, non sono scappati