Arriva la risposta della Disney alla maglietta ‘Auschwitzland’

La Disney ha condannato la maglietta indossata dalla militante di Forza Nuova

La notizia della maglietta indossata durante la manifestazione di Predappio dalla militante di Forza Nuova, Selene Ticchi D’Urso, e recante la scritta “Auschwitzland”, ha fatto il giro del mondo ed é arrivata direttamente alle porte di casa Disney. La multinazionale americana ha commentato cosí l’email di alcuni utenti del web che polemizzavano sull’accaduto.

“Grazie per averci contattato. Vogliamo che sappiate che consideriamo riprovevole e aberrante questa maglietta e ció che essa rappresenta”, ha commentato la Disney. “Ci teniamo molto a proteggere il nostro copyright, motivo per cui avvieremo delle indagini ulteriori”, ha aggiunto un portavoce del marchio americano.

Durante l’anniversario della storica marcia su Roma, la maglietta recante il logo ‘Auschwitzland’ indossata dalla militante di Forza Nuova, evidente parodia del noto parco divertimenti ‘Disneyland’, ha suscitato scalpore e accese polemiche. Lo stesso movimento politico si é visto costretto a prendere duri provvedimenti contro la militante, sospendendola a tempo indeterminato dal movimento poltico. Prima della denuncia della Disney, Forza Nuova aveva a sua volta preso le distanze e condannato l’atteggiamento della militante in occasione della manifestazione di Predappio.

“La tesserata Selene Ticchi D’Urso é stata sospesa con effetto immediato”, cosí recita la nota divulgata dalla sezione bolognese di Forza Nuova nei confronti della militante che ha suscitato la polemica. Con la sospensione della D’Urso il movimento politico di estrema destra ha annunciato non solo di “prendere decisamente le distanze da quanto mostrato dalla signora” ma anche di “diffidarla dal rilasciare qualsiasi dichiarazione a nome e per conto del movimento stesso”.