Asia Bibi ha lasciato il Pakistan, destinazione Canada

A rivelare il Paese di destinazione di Asia Bibi è stato il suo avvocato, mentre le autorità pachistane avevano finora mantenuto la massima segretezza sugli spostamenti della donna cristiana

Asia Bibi, contadina 53enne pachistana di fede cattolica condannata a morte per blasfemia e poi assolta, ha lasciato il suo Paese, dopo oltre tre mesi dalla conclusione del suo calvario giudiziario.

Nel 2010, i giudici della nazione islamica le avevano inflitto la pena capitale in quanto costei era stata accusata di avere pronunciato parole offensive nei confronti del profeta Maometto. La condanna della Bibi aveva immediatamente scatenato lo sdegno dell’opinione pubblica occidentale, ma sarebbe poi stata definitivamente annullata dalla Corte suprema di Islamabad alla fine dello scorso gennaio.

Dopo il verdetto di assoluzione pronunciato dal massimo organo giudiziario del Paese asiatico, gli ambienti musulmani integralisti avevano gridato allo scandalo, esigendo l’esecuzione della cristiana. La donna, benché assolta, era quindi vissuta finora nella paura, bersagliata dalle minacce di morte lanciate dagli islamici oltranzisti.

La rischiosa permanenza di Asia Bibi in Pakistan sarebbe però finalmente terminata, stando a quanto riferito recentemente dal suo legale all’emittente pubblica tedesca Deutsche Welle e alla Cnn. Secondo l’avvocato Saif Ul Malook, la cristiana avrebbe da poco abbandonato insieme al marito la nazione asiatica per raggiungere il Canada, dove si ricongiungerà con le figlie lì residenti. L’aereo con a bordo la cinquantatreenne, sempre a detta di Malook, sarebbe già atterrato nel Paese del Commonwealth.

Le dichiarazioni concesse dall’avvocato ai network occidentali hanno così squarciato il velo di silenzio predisposto dalle autorità di Islamabad intorno alla sorte della contadina di fede cattolica. Finora, il governo pachistano aveva infatti mantenuto la più stretta segretezza intorno agli spostamenti della Bibi, sostenendo che qualsiasi fuga di notizie avrebbe potuto mettere a repentaglio la sicurezza dell’ex imputata per blasfemia.

Commenti

Gianni11

Mer, 08/05/2019 - 11:56

Meno male in Canada e non da noi.

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 08/05/2019 - 12:03

bene. l'importante che non viene in italia

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Mer, 08/05/2019 - 12:15

Caro Don Bergoglio: L'anno prossimo, a Pasqua, tra i migranti mussulmani e i carcerati assassini cui laverà e bacerà i piedi, provi a mettere anche Asia Bibi, che forse ad oggi è l'unico vero testimone della fede che si conosca. Se poi vuole esagerare, come la vede la concessione di un Passaporto Vaticano che ne faciliti i movimenti che, come pakistana richiedente asilo, saranno comunque difficili ? Ci pensi, Don Bergoglio, e provi a fare qualcosa di cattolico, per una volta .

karpi

Mer, 08/05/2019 - 12:48

@Gianni11 e @giangol Certo che voi due messi assieme non raggiungete il quoziente d'intelligenza di un criceto. La lo avete letto l'articolo?

Alain#

Mer, 08/05/2019 - 14:13

karpi: paragone generoso per i due deecerebrati...