Tunisia, atti vandalici al cimitero dove fu sepolto Bettino Craxi

Tombe divelte nel luogo di sepoltura dell'ex premier italiano. Le autorità: non ci sono state minacce

Di segnali che qualcosa potesse succedere, dicono le autorità, non ce n'erano stati. Nessuna minaccia, nessun rischio particolare che facesse presagire quegli atti vandalici compiuti due notti fa nel cimitero cristiano di Hammamet, in Tunisia.

Diverse le tombe profanate nel luogo di sepoltura, noto per ospitare la tomba dell'ex premier italiano Bettino Craxi, tra il disappunto degli abitanti della città. Il corrispondente di Shems FM ha registrato la costernazione della comunità straniera, che ha parlato di un atto che non riflette il rispetto dei locali per i morti e le tombe.

Commenti

giovanni951

Lun, 04/01/2016 - 10:36

é inutile menarla....gli islamici non tollerano diversitá. Inutile quindi un dialogo con loro.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Lun, 04/01/2016 - 10:50

Non avranno mica rubato ad un socialista per caso?

buri

Lun, 04/01/2016 - 11:03

hli islamici non rispettano neanche i morti, che brava gente! ditelo a Papa Francesco, forse si chiarirà le idee sui musulmani

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 04/01/2016 - 12:28

Ma che squallore!!! Le spoglie di uno dei più grandi Statisti italiani, che ha sempre difeso il suo paese anche a costo della propria vita, è sepolto in Tunisia all'estero. Dovrebbe riposare nel Famedio del Monumentale a Milano. Certo, anche da Hamamed, giganteggia sopra i miserabili che non lo vogliono. Vergogna.

Aegnor

Lun, 04/01/2016 - 12:38

Avvisate la Sboldry,ad Hammamett è arrivata una ventata di quella cultura che lei ammira tanto.

ilbelga

Lun, 04/01/2016 - 13:24

due grandi statisti ha avuto l'Italia, il Duce e Bettino Craxi. poi pian piano, Alcide de Gasperi e in seguito il nulla. E infatti in questo paese di ingrati non si ricorda i personaggi che hanno fatto la storia d'Italia.

lomi

Lun, 04/01/2016 - 15:31

ilbelga: personalmente li ricordo bene, del primo vedo ancora ben stampati nella memoria i ricordi dell'Italia post bellica del secondo un lauto conto corrente. Come vede certi personaggi lasciano il segno, magari una studiata alla storia ed una lettura ai quotidiani potrebbe aiutarla a giudizi un po' piu' prudenti

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 04/01/2016 - 15:31

ma TOGLIATTI dove lo mettiamo ??? quello che ci voleva vendre culo e camici a STALIN ?? questa storia non va ben ericordala fa male ai compagni ed all´amico RENZI e alla banda quasi inesitende dei partigiani (che il tempo sta cancellando )

little hawks

Lun, 04/01/2016 - 17:21

Spesso nei paesi mussulmani si assiste a queste profanazioni, bisogna ricordare tutto quello che ci hanno fatto gli islamici prima di permettere che abbiano la cittadinanza italiana.

antonioball73

Lun, 04/01/2016 - 22:56

UN MARTIRE!! MA,tutti sicuri che siano islamici! di italiani che schifano craxi x averci laciato in eredita' berlusconi e il suo panciuto figlioccio renzi ce ne sono milioni. adesso dovrei commuovermi xche' qualcuno ha caxxto sulla tomba di un piduista morto latitante? in tutta onesta': chi se ne sbatte. gli e' andata fin troppo di lusso: lui in villeggiatura e i familiari e accoliti vari che continuano a fare gli affari propri, da allora fino ad oggi. eh si,proprio un ,MARTIRE..DEI MIEI C.