Australia, stop alle tasse sugli assorbenti

Il prodotto igienico femminile per eccellenza diventerà più economico in Australia poiché il Governo ha deciso di togliere l'odiosa tassa del 10% applicata sul prodotto

Le australiane non dovranno pagare più il 10% sull'acquisto degli assorbenti, infatti l'Australia ha deciso di togliere le tasse sugli assorbenti per rendere il prodotto più economico

Quella di detassare gli assorbenti in Italia è una delle decisioni storiche della Boldrini e sembra che l'Australia l'abbia fatto. Da gennaio 2019 infatti sarà possibile acquistare gli assorbenti senza pagare il 10% di tasse. Il prodotto è stato declassato, non è più un bene di lusso. La tassa (Gst) non sarà più applicata sul prodotto sanitario femminile più utilizzato in assoluto.

In Australia sono state moltissime le associazioni che hanno contestato fin da subito l'odiosa "tampon tax" introdotta nel 1999 sotto il governo di Howard. L'assorbente, secondo il ministero della salute di allora, doveva essere tassato perché era sì un prodotto sanitario ma che non preveniva alcuna malattia riporta il Tpi.

Ogni anno questa tassa gira entrate per 30 milioni di dollari in Australia, in Italia oltre alla Boldrini anche Pippi Civati si è battuto per far abbassare le tasse, soluzione ripresa ultimamente dai grillini (agosto).