Austria, stretta sui migranti: meno soldi a chi non parla tedesco

Il piano del governo: 300 euro in meno a chi non raggiunge il livello di lingua B1 o il C1 di inglese. Da giugno confini chiusi per proteggere il Paese da nuovi arrivi

Nuova stretta sui migranti in Austria. Dopo la decisione di cambiare le regole dell'accoglienza, il governo di Vienna ha annunciato la revisione del "Mindestsicherung", il sussidio minimo per disoccupati e famiglie, esteso anche ai rifugiati.

Le misure restrittive riguarderanno gli aiuti economici. Il piano del cancelliere Sebastian Kurz e degli alleati dell’ultradestra dell’Fpö è quello di ridurre di 300 euro il sussidio mensile ai rifugiati che non parlano bene il tedesco.

Come riporta La Stampa, se richiedenti asilo e rifugiati non saranno in grado di comunicare in lingua tedesca, gli aiuti economici scenderanno da 836 euro al mese a 563 euro. Il livello richiesto dal governo è il B1, oppure il C1 di inglese, e vale per coloro che vivono già da tempo nel Paese.

Confini chiusi

L'Austria intato si prepara a chiudere tutti i confini per proteggere il Paese dalla nuova ondata di migranti. Circa 600 uomini pattuglieranno le frontiere a partire da giugno. "Capisco che l'economia o il turismo non siano contenti di questa misura, ma la sicurezza resta la nostra priorità", ha dichiarato il ministro della Difesa, Herbert Kickl.

Commenti
Ritratto di tangarone

tangarone

Mar, 29/05/2018 - 13:08

Bravo Io però sarei ancora piu bravo, se parli tedesco stai qui senza sussidi, se non lo parli te ne vai

Ritratto di ..sandrino.

..sandrino.

Mar, 29/05/2018 - 13:17

FANNO BENE: “Una nazione che non è capace di difendere i propri confini nemmeno esiste, scomparirà”. Viktor Orban

greg

Mar, 29/05/2018 - 13:51

Questo è parlare per il bene del proprio paese, mica le scempiaggini di Visco sul "destino dell'Italia è l'Europa". Storicamente parlando l'Italia è solo stata terra di conquista per i vari paesi europei che avevano interesse a spogliare l'Italia dei suoi tesori e territori.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 29/05/2018 - 14:06

bene mentre in Italia sanno far parlare bene i coltelli e i machete altro linguaggio...

steacanessa

Mar, 29/05/2018 - 14:07

Giusto! Parlano nella maggioranza francese, diamoli a maccaron.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 29/05/2018 - 14:07

diciamo la verità quelle organizzazioni mafiose che ci sono in Italia in Austria non ci sono..

Angelo664

Mar, 29/05/2018 - 14:08

Nulla da eccepire .. anzi . .invece di abbassarlo a 500.. io procederei con l'espulsione. A cominciare dai non compatibili religiosamente parlando. I barba che vogliono la sostituzione delle leggi dello stato con la loro legge religiosa del cavolo vanno messi fuori legge, arrestati ed espulsi in modo che possano apprezzare queste cose direttamente nel loro paese d'origine e non qua in Europa.

audace

Mar, 29/05/2018 - 14:15

In Italia, esattamente il contrario, non parli italiano? Ti spetta la casa, il vitto, l'alloggio, il vestiario, la telefonia, i soldi in tasca, tutti i servizi italiani gratis ( sanità, giustizia, scuola) e non per ultimo, puoi mettere sotto i piedi tutti i codici, che gli italiani sono tenuti a rispettare.