Baltico, jet russi intercettano caccia Usa

Russia e Stati Uniti si rimpallano le responsabilità circa le manovre provocatorie che sarebbero state compiute tra alcuni loro aerei nei cieli sopra il Mar Baltico

Provocazioni reciproche tra jet russi e caccia americani nei cieli sopra il nord Europa. Il ministero della Difesa russo ha comunicato di avere intercettato due aerei spia statunitensi Rc-135 in prossimità di un jet russo Su-27 in volo sul mar Baltico. Secondo fonti russe, uno dei due velivoli statunitensi avrebbe cercato di avvicinarsi ai caccia russi compiendo una "virata provocatoria". Accuse a cui il Pentagono ha risposto affermando che "i nostri aerei non hanno fatto nulla per provocare questo comportamento da parte dei jet russi".

Le tensioni di questi giorni tra Usa e Russia si arricchiscono dunque di un nuovo capitolo. La notizia di questa "scaramuccia" arriva all'indomani di una polemica che divide ancora una volta i due (ex) giganti del sistema geopolitico mondiale. Soltanto ieri il Cremlino aveva annunciato che, in Siria, gli aerei militari americani sarebbero stati considerati degli obiettivi.

La mossa russa era stata avviata dopo l'abbattimento da parte di un F18 americano di un jet del regime di Bashar al-Assad, a Tabqa, nel nord della Siria. Lo stesso giorno un caccia americano aveva abbattuto un drone che sorvolava i cieli all'altezza del confine tra Siria e Giordania. Il doppio intervento della flotta statunitense aveva suscitato la pronta reazione di Russia e Siria.

La Russia aveva deciso di sospendere l'accordo con la colazione guidata dagli Usa per la prevenzione degli incidenti e sulla sicurezza dei voli militari in Siria, firmato il 20 ottobre 2015.

"Da oggi termina la cooperazione con la parte americana nel corso dell'operazione in Siria", la precisazione del ministero della Difesa russo, con la Siria che continua a sostenere convintamente l'operato del Cremlino.

Commenti

nordest

Mar, 20/06/2017 - 20:26

Date una lezione a quei guerrafondai americani; il loro moto è la provocazione.

Divoll

Mar, 20/06/2017 - 20:36

Il Pentagono si comporta come se non ci fosse piu' un presidente in Usa, fa tutto di testa "sua" (e del deep state) ormai.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 20/06/2017 - 21:37

ma non avete scritto che Putin ha favorito l'elezione di Trump?

Massimo Bocci

Mar, 20/06/2017 - 23:15

uesta e' la prova provata che in USA il golpe dell'anti democrazia Meticcia mondale, prosegue e vuole porre fine in brevissimo tempo alla civiltà Occidentale e agli stati Sovrani Nazionali,Il tycoon e stato di fatto golpizzato!!!! E in Usa come Europa da trent'anni di fatto c'e' e si e' instaurato un regime Oligarchico criminale di criminali Meticci,che stanno portando fame,guerra,disperazione in tutto il mondo!!! VI Reich per la distruzione,dissoluzione, invasione dell'Occidente e degli Stati sovrani occidentali,l'olocausto Occidentale e' vicinissimo.

Divoll

Mar, 20/06/2017 - 23:53

Notizia fresca: la Russia ha annunciato la no-fly zone sulla Siria. Dopo tutte le volte che gli americani hanno impunemente bombardato civili siriani ed esercito regolare in lotta con Isis, ora dovranno assaggiare un po' della propria medicina.

adgarliveri

Mer, 21/06/2017 - 06:44

Dal dopoguerra in poi ovunque ha messo becco gli USA e la Cia li sono scoppiati disordini caos..hanno armato Saddam contro Iran e si sa come è finita. Hanno armato Bin Laden e si sa come è finita.. hanno dato armi ai talebani per combattere i Russi e si sa come è finita.. hanno voluto la fine di Mubarch in Eggitto e si sa come e finita...hanno voluto insieme alla Francia la fine di Gheddafi e si sa come e finita ( invasione e terrorismo dell UE ) per non parlare di medio Oriente Sud Africa Corea ecc.ecc. Allora chi è il vero male nel mondo??

Dordolio

Mer, 21/06/2017 - 08:34

Insomma: "Chi comanda in America?" "Il Presidente!" No no no no....

releone13

Mer, 21/06/2017 - 08:51

...quello che scrivete dimostra quello che sapete......il rc135 è un aereo quadrimotore, non un caccia.....per cui non è vero........tra l'altro, che un quadrimotore cerchi di avvicinarsi ad un caccia militare proprio non ci sta al mondo........in ogni caso, ti prego Putin, abbattine uno, cosi una volta per tutte ti polverizzano e abbiamo risolto ogni problema!!!!!!!!!!!!

gian paolo cardelli

Mer, 21/06/2017 - 11:10

Un RC135 che compie una "virata provocatoria" contro un SU27? sarebeb stato più credibile uno scontro con la Befana su una scopa...

paviglianitum

Mer, 21/06/2017 - 11:18

Massimo Bocci, ovvero "non cogito ergo digito"

rocky999

Mer, 21/06/2017 - 11:19

Fatemi capire, un bestione quadrimotore degli anni 60 come l'rc135 ha cercato di avvicinarsi a un caccia Su-27? Facendo addirittura una "virata provocatoria"? Ma vi rendete conto di quello che avete scritto? Ora, a meno che l'equipaggio del velivolo statunitense non avesse intenzione di suicidarsi, ho parecchie perplessità sulla veridicità di questo articolo...