A Barcellona mezzo milione di persone contro il terrorismo

La piazza per la pace numerosa, ma divisa. Dai secessionisti fischi al re di Spagna

Sono state in totale 500.000 le persone che hanno manifestato contro il terrorismo a Barcellona a 9 giorni dall'attentato di una cellula terroristica di Isis, che ha ucciso 13 persone (15 inclusa la vittima uccisa dal killer Younes Abouyaaqou per darsi alla fuga, ed una a Cambrils, covo del gruppo) al grido di "No tinc por" (Non abbiamo paura, in catalano) e "no all'islamofobia". Manifestazione "sporcata", scrive 'El Pais', dagli indipendentisti catalani (il primo ottobre si terrà un referendum illegale per la secessione di Madrid) che pur di contestare il re Felipe VI ed il premier Mariano Rajoy, che hanno marciato al fianco dei ministri e del presidente della Generalitat catalana, Carles Puigdemont, dal sindaco Ada Colau hanno guastato l'atmosfera di unità che gli organizzatori della marcia volevano trasmettere al mondo. Fischiati sia il sovrano che il premier. La marcia è stata aperta non dalle auorità ma dai medici, i sanitari e le forze dell'ordine e i commercianti della Ramblas, l'arteria colpita a morte dal 22enne marocchino Younes Abouyaaqoub che alla guida di un furgone ha seminato morte tra le migliaia di turisti lo scorso giovedì, 17 agosto. La maggior parte aveva una rosa in mano, gialla per le autorità. Questa di oggi è stata per numero di partecipanti non la terza più grande manifestazione a Barcellona. Una volta ad unire tutti, catalani e castigliani, c'era il comune nemico del terrorismo basco del'Eta. Il 22 giugno 1987 in 700.000 manifestarono contro l'attentato al centro centro commerciale Hipercop del capoluogo catalanao che causò 21 morti. Il 23 novembre 200 furono 900.000 le persone che condannarono l'assassinio ad opera sempre dei terroristi baschi del ministro della Salute del primo governo socialista (1982-1996), Ernest Lluch, catalano, nato a Vilassar del Mar nella provincia di Barcellona. (

Commenti

Aegnor

Sab, 26/08/2017 - 20:45

Chissà come si sarà spanciata dal ridere la sindaca

Ritratto di dido

dido

Sab, 26/08/2017 - 21:40

E gli islamici se la ridono, postando sui social media foto di colombe o scritte "Islam è pace"! Non è mettendo i cartelli "Non abbiamo paura" che si combatte l'Islam, ma controllando ognuno di loro quando vanno nelle moschee. Se non ci vanno, controllando la loro appartenenza a ideologie islamiche estremiste. Continuando a fare marce e a pregare non risolveremo nulla!

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 26/08/2017 - 21:43

Ma...nel 1987 a Barcellona ci fu un attentato con 21 morti da parte dei Baschi? Ma non si era detto che "non tutti gli islamici sono terroristi ma tutti i terroristi sono islamici"? Allora i Baschi sono islamici?

Tergestinus.

Sab, 26/08/2017 - 22:05

Gente che ha fischiato il re dovrebbe essere processata per lesa maestà e quindi fucilata. Ma sperare che in Europa vi sia ancora qualche paese serio è pura utopia.

hornblower

Sab, 26/08/2017 - 23:30

Al contrario di voi catalani che non avete paura, i turisti di paura ne hanno tanta. E' per questo che il vostro sindaco non li vuole più ??? Però, se vi piace tanto l'Islam, invece di portare tutto l'Islam in Europa, perché non andate voi in Islam ???

frabelli1

Sab, 26/08/2017 - 23:46

Qui invece scendono in piazza contro la polizia a fianco dei clandestini.

CesareGiulio

Dom, 27/08/2017 - 00:06

ma questi pensano davvero che i dementi in procinto di fare altre stragi cambino idea? poveri stupidi illusi.....

maximilian66

Dom, 27/08/2017 - 00:15

non serve a niente. solo un po' di teatro. contro il terrorismo ci vogliono le bombe

maximilian66

Dom, 27/08/2017 - 00:18

500 mila persone ( sindaco conpreso) che lottando x l'indioendenza della catalogna, non fanno altro che creare, indebolendo le istituzioni e ke collaborazioni, i presupposti per il terorismo stesso. ci sono o ci fanno???

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 27/08/2017 - 00:40

i Catalani mi sembrano più scemi dei musulmani

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Dom, 27/08/2017 - 07:39

A Barcellona non hanno ancora capito che il vero nemico,dopo il terrorismo,è la Sindaco&C che stanno favorendo l'insediamento di un poderoso nucleo musulmano nella loro città.La speranza ,per l'Europa ,è che le idee secessioniste falliscano e cambi la Giunta altrimenti esisteranno le basi per una Catalogna Islamica.

wrights

Dom, 27/08/2017 - 08:02

I lemming non hanno paura.