Barcellona, scendono in piazza i catalani che vogliono restare con la Spagna

Il corteo, con bandiere della Catalogna, della Spagna e dell'Unione europea, sfila per le vie del centro di Barcellona. Intanto il Belgio offre asilo politico a Puigdemont

In Catalogna a scendere in piazza sono anche quelli che vogliono restare con la Spagna. Sono migliaia le persone intervenute alla manifestazione unionista, organizzata a Barcellona da Societat Civil Catalana. Chi si schiera apertamente per l'unità della Spagna dice di voler respingere "l'attacco senza precedenti nella storia della democrazia" rappresentato dalla dichiarazione d'indipendenza approvata dal parlamento catalano.

Le immagini trasmesse dalle tv spagnole mostrano migliaia di persone che sventolano bandiere spagnole e catalane. Tutte insieme, quasi a voler superare barrtiere e divisioni. E ci sono anche grandi bandiere europee. "Tutti siamo Catalogna" è lo slogan della manifestazione. In piazza ci sono anche diversi leader politici, tra cui il ministro della Sanità Dolors Montserrat, il leader del Ppc Xavier García Albiol, il presidente di Ciudadanos Albert Riversa, la leader catalana Ines Arrimadas e il primo segretario del Psc Miquel Iceta. Ma gli slogan che si sentono scandire per le strade sono i più disparati. C'è chi grida "Viva Spagna e viva Catalogna", e chi si spinge oltre invocando il pugno di ferro contro i separatisti: "Puigdemont in carcere", "Golpisti in prigione", "Tutti siamo Catalogna".

Alla fine della manifestazione prenderanno la parola l'ex ministro del Pp Josep Piqué, l'ex ministro socialista Josep Borrell e l'ex leader del Pce Paco Frutos. Dall'alto gli elicotteri della polizia sorvegliano che sorvegliano che tutto avvenga senza disordini. Per motivi di sicurezza zone della città sono transennate.

Il premier belga: niente asilo politico Belgio

"Il presidente catalano Puigdemont potrebbe chiedere asilo politico" in Belgio. A dirlo è il ministro belga all'Asilo e alla Migrazione, Theo Francken, attraverso il proprio account Twitter. Poi però arriva la smentita del premier. "La eventualità che il Belgio offra asilo politico al presidente catalano non è all’ordine del giorno", dice il primo ministro belga, Charles Michel.

Sondaggio del Mundo: indipendentisti senza maggioranza

Se si votasse oggi i partiti indipendentisti perderebbero la maggioranza assoluta nel parlamento catalano. Il dato emerge da un sondaggio commissionato alla società Sigma Dos dal quotidiano El Mundo, secondo cui "il 21 dicembre potrebbe mettere il punto finale in maniera netta a cinque anni di processo sovranista". Se le elezioni anticipate si celebrassero oggi, secondo il sondaggio, Esquerra Republicana, PDeCat e Cup, i tre partiti indipendentisti catalani, arriverebbero a 62 seggi, sette in meno di oggi e tre in meno del numero sufficiente per avere la maggioranza. Il sondaggio, sottolinea El Mundo, è stato realizzato tra il 23 e il 26 ottobre, quindi il giorno prima che il parlamento catalano dichiarasse la indipendenza unilaterale. Tra le incognite del possibile voto anticipato c’è quello della partecipazione o meno dei partiti indipendentisti alle elezioni: la Cup ha già fatto sapere che non presenterà le sue liste, in questo caso Esquerra Republicana per la prima volta risulterebbe il primo partito della Catalogna, con il 26,4% dei voti.

Commenti

edo1969

Dom, 29/10/2017 - 12:58

Erano in dieci, tra cui anche rajoi

Celcap

Dom, 29/10/2017 - 13:10

Era ora! Come dicevo nel commento ad un articolo su Puigdemont, gli scissionisti adesso cominciano a parlare di democrazia, anche se vogliamo scendere in piazza armati, forse perché cominciano a dubitare dei numeri che stanno sbandierando. Mi chiedevo quando coloro che non sono d’accordo con l'indipendenza facessero sentire la loro voce che secondo me é più forte di quella dei seguaci di Puigdemont. Poi un commento su Belgio,Olanda ecc. popoli inutili!!

Egli

Dom, 29/10/2017 - 13:14

Puigdemont, libera la Catalogna! Vattene insieme ai Mas e ai Pujol!

Ritratto di marmolada

marmolada

Dom, 29/10/2017 - 13:23

Cadaques...toc toc....senza parole??

arkangel72

Dom, 29/10/2017 - 15:14

que viva el Rey!

Ritratto di DONCAMILLO7

DONCAMILLO7

Dom, 29/10/2017 - 15:40

In effetti la maggioranza non vuole la scissione. .che dire poi di quel pagliaccio che sta già pensando di scappare in Belgio. .potrebbe chiedere aiuto alla zecca verde salvini. .

19gig50

Dom, 29/10/2017 - 15:41

Il belgio non è degno di stare in europa... anzi l'europa non è degna di esistere. Arrestate quel Puigdemont per attentato all'unità nazionale.

carmann

Dom, 29/10/2017 - 16:03

a edo 1969. forse hai dei problemi con la tv. non erano pochi gatti e se si dovesse votare un referendum sull'indipendenza stravincerebbero i contrari

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 29/10/2017 - 16:17

(1 di 2) ¿DEVE ESSERE CATALUNYA INDIPENDENTE O DEVE CHE ESSERE PARTE DELLA SPAGNA? - “Loro” mai hanno voluto conoscere la Veritá del Popolo Catalano perché sono dei codardi contro la Conoscenza e contro la Veritá, perché sono interiormente violenti e antidemocratici … Vogliono imporsi con la prepotenza e con la violenza perché sempre lo hanno fatto … Sono i “valori” nei quali sono cresciuti nelle loro case con il primato mondiale di ammazzamenti per violenza machista … Loro “cultura” é quella di godere delle sevizie e del sangue sparso da animali innocenti … Loro “cultura” é quella di una “struttura” giudiziaria poliziesca che esiste nella acettata convenzione di non poter essere inquisita per i suoi delitti, i suoi crimini e la sua violenza … Loro “cultura” é quella della desolazione morale, civile de economica del loro territorio marcio di inquestionabile autoritarismo e di impotenza …

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Dom, 29/10/2017 - 16:18

2 di 2) … I partiti che si spartiscono i voti di questa marmaglia sembra che siano tra loro distinti: PP, PSOE, CIUDADANS … Peró no … Sono tra loro perfettamente uguali: cobardi e fascisti (detto “fascismo” la ideologia della violenza la cui essenza é imporre il potere dell´abbiezione) … Hanno tutto dei cobardi fascisti, l´odio alla Libertá, alla Veritá, alla Intelligenza e alla Dignitá, le loro menti meschine, ottuse e ignoranti, corrotte e atrofizzate dalla menzogna e dall´inganno, il loro voler imporre agli altri ad ogni costo la depravazione e il sudiciume della loro monnezza esistenziale … É LA RABBIA DI UNA SPAGNA MARCIA PER LA CUALE HANNO SUONATO LE CAMPANE A MORTO QUELLA CHE TENTA DI CALPESTARE LA LIBERTÁ E LA INDIPENDENZA DELLA CATALUNYA.

Zizzigo

Dom, 29/10/2017 - 16:28

Come le mandrie, c'è un capo e i pavidi lo seguono... agli altri provvede il cane da pastore. Per sfuggire occorre coraggio.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 29/10/2017 - 16:31

--noi per fortuna non abbiamo di questi problemi---quando i 4 straccioni serenissimi hanno cominciato a giocar coi carri armati di cartone--li abbiamo stroncati sul nascere--swag

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 29/10/2017 - 16:31

Oggi e' stato compiuto un altro grande passo da chi e' stato troppo in silenzio. E' stato bello esserci!!! ed ora speriamo affiorino le verita' non dette. Speriamo in un equo giornalismo!!!!

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 29/10/2017 - 16:34

Cadaques, ... ci fa o ci e'?

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Dom, 29/10/2017 - 17:47

Elkid, all'epoca dei fatti stavi ancora succhiando latte e vodka...lo si deduce dal commento!

aredo

Dom, 29/10/2017 - 18:04

Che la Spagna dichiari guerra al mafioso Belgio comunista che ospita l'ennesimo criminale di sinistra!

umbertoleoni

Dom, 29/10/2017 - 18:09

Riecco qui la solita sfilata di meridionali (vero koerentia?) che vivono col terrore dell'effetto domino della Catalogna anche al nord italia: le persone che hanno le rotelle a posto si chiedono: ma di quelle persone che sfilano a Barcellona contro l'indipendenza QUANTE SONO CATALANE AUTOCTONE E QUANTE IMMIGRATE LI PER LAVORO? Ovvio che l'establishment spagnolo ed europeo IGNORA COMPLETAMENTE QUESTA REALTÀ, mentre i meridionali qui si limitano a dire che la maggioranza dei catalani non ha votato al referendum quindi è contro l'indipendenza. Vabbè sforziamoci di capire la posizione comica dei nostri meridionali atterriti, ma una informazione corretta ed equidistante DOVREBBE TENER CONTO DI QUESTE "QUISQUIGLIE" E QUINDI EVIDENZIARLE.

Trinky

Dom, 29/10/2017 - 18:13

elkid.....cxxxxxxe di una zecca rossa che non sei aLtro, offendi tua madre che ti ha partorito in un porcile! Continua a leccare il cxxo alla fedeli visto che sei laureato come lei.....!!!

umbertoleoni

Dom, 29/10/2017 - 18:16

Koerentia, mi sembra di averti già invitato (assieme ai tuoi amici meridionali che ululano qui contro l'indipendenza) a restare tranquillo: fino alla prossima legislatura, NESSUNO AL NORD PARLERÀ DEI TROPPI SOLDI CHE FINISCONO AL SUD; dovrai cominciare a preoccuparti e quindi a cercarti un lavoro al di fuori del giro mafioso/parassita, quando il prossimo governo di cdx concedera' a Veneto e Lombardia, L'AUTONOMIA FISCALE che comincerà ad arginare il fiume di denaro che arriva DAL NORD dalle vostre parti, via Roma. Compreso?

Ritratto di robocop2000

Anonimo (non verificato)

Ritratto di robocop2000

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Dom, 29/10/2017 - 19:02

I parassiti sono sempre unionisti, come in Italia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 29/10/2017 - 19:09

@Elkid - non tu, ma la magistratura. Tu se fossi intervenuto, ora faresti la cozza nella laguna veneta.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 29/10/2017 - 19:19

--umbertoleoni--lo sapevi che i residui fiscali del lazio sono maggiori di quelli dell'operoso veneto?--tanto per dirne una---ristudiati la storia d'italia e scoprirai che il sud era ricco e prospero mentre il nord era pieno di morti di fame--fu per colpa di quel puzzone di garibaldi che promise ai savoia anche il sud e da li cominciarono i guai-il regno delle due sicilie è stato depredato e distrutto da una guerra non dichiarata dai savoia e dagli inglesi con la scusa dell'unità d'italia. Il piemonte con i savoia intervenne per RAPINARE i soldi e l'oro del banco di napoli che servivano per sanare i loro enormi debiti e per appropriarsi del territorio, gli inglesi per i cantieri navali e le miniere di zolfo. E il popolo del sud ? trucidato, violentato e ridotto alla fame con la scusa che li avrebbero liberati dai borboni--swag gnurant

liberty+life

Dom, 29/10/2017 - 19:27

Questa storia sembra tutta una follia, innescata dalla ambizione smodata di un presidente di provincia che voleva diventare capo di uno stato inventato da lui.

vale.1958

Dom, 29/10/2017 - 19:55

Quattro gatti...che migliiaia

Controcampo

Dom, 29/10/2017 - 20:24

A quanto pare oggi sono scesi in piazza oltre un milione di unionisti a manifestare la contrarietà alle pretese della Catalogna. Era prevedibile ed è giusto che questo avveniva. Non è invece giusto che, la Catalogna, come regione più ricca della Spagna, debba spolparsi la ciccia e lasciare le ossa ai spagnoli.

Anonimo (non verificato)

Bob121157

Dom, 29/10/2017 - 20:27

Non c'è problema, chi vuole staccarsi deve però sapere che innesca delle reazioni automatiche di difesa della costituzione che ( come in Italia ) prevede che la Repubblica ( il regno nel caso spagnolo )sia unico ed indivisibile. E che le reazioni possono arrivare sino all'uso della forza armata. Perciò non si tratta di una grigliata i di una occupazione di una università, so tratta di essere consapevoli che si rischia di essere trascinati in una guerra civile. Basta saperlo, poi ognuno è libero, però in questi casi é meglio essere informati e non abboccare a slogan.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 29/10/2017 - 20:45

umbertoleoni, sarebbe per me un onore essere meridionale. Comparare Veneto e Lombardia con il caso Catalano non funziona. I primi hanno chiesto un referendum consultivo e legale per ottenere piu' autonomia e NON la secessione il secondo che gode gia' di un'ampia autonomia ha voluto fare il passo piu' grande della gamba incurante della Costituzione e ricorrendo al vittimismo per non parlare del tema di corruzione (3%) che e' molto ma molto profondo

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 29/10/2017 - 21:04

umbertoleoni, per quanto riguarda la partecipazione autoctona o meno le assicuro che e' davvero irritante veder sfoggiare la bandiera della serenissima tra le stellate degli independentisti catalani perche' al di la' di essere inoportuna rischia di far male all'immagine del Veneto che di certo non merita.

Ritratto di DONCAMILLO7

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/10/2017 - 21:13

umbertoleoni, lei e` un vetero-antiterroni in libera uscita, guardi che non c'e` bisogno di essere meridionale per capire che la boutade catalana e` patetica. Basta avere qualche milligrammo di cervello. Lei e altri disperati qui non avete quel quid evidentemente.

mv1297

Dom, 29/10/2017 - 21:37

Elkid—— i quatrro straccioni che Lei giudica con molta facilità sono quelli che “alimentano” quella parte di territorio italico, assieme ad altri straccioni, il resto degli straccioni italioti. Anche Lei è uno straccione, se vuole essere coerente con le Sue idee da straccione.

Arethusa

Lun, 30/10/2017 - 15:13

Ciò che fa specie è che sia il PP di Rajoy sia il PDeCAT di Mas / Puidgemont sono entrambi di centrodestra; spero che l'arte inciucescha italica sinistroide non abbia contagiato pure la destra ispanica. Cosi fosse il tumore cattocomunistaperbenista sta creando enormi metastasi nel resto della politica europea.