Bardo, l'Isis rivendica l'attacco: "Abbiamo portato l'angoscia ​nelle nazioni crociate"

Dopo la rivendicazione contenuta in un file audio, lo Stato islamico torna ad affermare che l’attacco al Museo del Bardo a Tunisi è stato eseguito da due suoi "soldati" ed esulta

Dopo la rivendicazione contenuta in un file audio, diffusa in Rete nei giorni scorsi, l’autoproclamato califfato dello Stato islamico (Is) torna ad affermare che l’attacco al Museo del Bardo a Tunisi è stato eseguito da due suoi "soldati" ed esulta per aver portato "l’angoscia in un gran numero di nazioni", tra le quali l’Italia.

La nuova rivendicazione è apparsa nell’ultimo numero di Dabiq, la rivista mensile dell’Is in inglese. "Due soldati dell’Is sono stati inviati in missione, dopo aver ricevuto addestramento con i loro fratelli in Libia e giurato fedeltà al Califfo", si legge sul file in formato pdf della rivista, diffuso oggi sul web. "I due mujaheddin" vengono poi identificati con i nomi di battaglia "Abu Zakariyya at-Tunusi e Abu Anas al-Tunusi" e vengono elogiati per aver "scatenato il terrore sui kuffar (infedeli, ndr), uccidendo più di 20 di loro e ferendone una dozzina". La rivista Dabiq, che esce questa volta con il titolo "Solo la sharia governerà l’Africa", afferma che l’operazione di Tunisi "è riuscita a portare l’angoscia in un gran numero di nazioni coinvolte nella coalizione crociata, tra cui Italia, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Polonia, Australia, Spagna e Belgio, dopo che alcuni dei loro cittadini sono diventati preda dei soldati dell’Is". Nell’attentato sono morti soprattutto turisti stranieri, tra i quali quattro italiani.

Commenti

vince50

Lun, 30/03/2015 - 20:58

E hanno ragione da vendere ci sono riusciti alla grande,e come diceva Corrado:E non finisce quì.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 30/03/2015 - 23:53

si però non sono riusciti a finire il gioco. Mi dispiace, hanno fatto game over. Forse la volta prossima farete meglio, comunque se noi non dormiamo, a voi vi facciamo stare svegli.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 31/03/2015 - 01:07

Quelli dell'ISIS sono come dei vampiri che si nutrono di terrore. Un terrore che esiste solo nella loro testa malata ingombra di cadaveri. Dureranno ancora un po' di tempo ma sono già avviati alla tomba.

buri

Mar, 31/03/2015 - 10:02

ma quei defficiente assassuni non si rendono conto di daneggiare l'islam con le loro azionil perchP se prima i musulmanm erano tollerati, ora più passa il tempo e più la gente li guarda male e vorrebbe liberarsi della loro presenza, stanno alimentando la così detta islamofovia, verrà oò giorno che saranno cacciati a furore di popolo