Beirut, scontri all'ambasciata Usa contro Gerusalemme capitale

A Beirut esplodono gli scontri. Oggi Netanyahu all'Eliseo. E condanna l'Europa

È sfociata in scontri con le forze di sicurezza libanesi la manifestazione convocata davanti all'ambasciata statunitense di Beirut nel distretto di Awkar, dove gas lacrimogeni e cannoni ad acqua sono stati schierati contro chi protestava brandendo bandiere contro la decisione americana di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele e spostare qui la propria ambasciata.

Sassi sono stati scagliati e fuochi accesi nelle vie che conducono all'ambasciata mentre un piccolo gruppo di manifestanti provava a penetrare nel compound dell'ambasciata, scalando il filo spinato che ne delimita il perimetro.

Per il quarto giorno si hanno notizie di scontri e proteste nel mondo arabo - ieri sono saliti a quattro i morti a Gaza - e nei Paesi a maggioranza islamica, per cui la questione palestinese è particolarmente importante. E lo è tanto più in Libano, dove la popolazione palestinese è numerosa.

Ache Milano la protesta dei musulmani si è fatta sentire, con un migliaio di persone in piazza. Intanto da Gothenburg, in Svezia, arriva la notiza di un oggetto avvolto dalle fiamme lanciato all'interno di un sinagoga nel tentativo di darle fuoco. "Le minacce sono aumentate" dopo gli eventi recenti, ha detto il leader della comunità locale, Allan Stutzinsky.

Oggi l'esercito israeliano ha distrutto un tunnel scavato da Hamas, con sbocco a Gaza. A Gerusalemme un guardia è stata accoltellata alla principale stazione dei bus, nel primo attacco dall'annuncio di Trump.

La scelta presa a Washington divide l'opinione pubblica e a condannarla sono arrivate nei giorni scorsi anche le voci dei leader europei, sostenitori di una soluzione dei due Stati. Oggi il premier israeliano Benjamn Netanyahu sarà ricevuto all'Eliseo e intanto critica quello che definisce il doppio standard di Bruxelles. "Sento voci che criticano la dichiarazione storica di Trump ma non ho sentito nessuna condanna per il lancio di razzi contro Israele".

Sul fronte opposto il ministro degli Esteri dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Riad al Malki, che all'Huffington Post diceva ieri pomeriggio di un "America che ha perso credibilità come mediatore", aggiungendo un invito all'Ue: "Riconoscere lo Stato di Palestina da parte dell'Europa è un investimento sulla pace e sulla stabilità e non un atto ostile".

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/12/2017 - 10:53

I palestinesi non accettano che la propria terra venga invasa e sottratta dai sionisti. Gli italioti fanno ponti d'oro agli invasori. Che viltà.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/12/2017 - 10:55

lancio dei razzi... poco più che petardi... che danno ai sionisti pretesto per i soliti massacri.. con rapporti di perdite di 100 a 1. ... il popolo "eletto".

steacanessa

Dom, 10/12/2017 - 11:01

Guarda le orribili megere! Invece di chiedere diritti per le donne fanno caciara per una pretesa territoriale antistorica.

steacanessa

Dom, 10/12/2017 - 11:02

Intendo antistorica da parte degli arabi, non di Israele.

Maurizio Bassanini

Dom, 10/12/2017 - 11:11

Ausonio, perche' non vai su vilkipedia e ti leggi quali stati gia hanno la capitale a Gerusalemme? Intanto che ci sei guarda un po chi e' stato il cxxxxxxe che la ha spostata da Gerusalemme? Lo stesso pxxxa che dichiaro' nel 2015 che la capitale di israele era a Gerusalem. Ammiro Donald Trump per il coraggio di fare le cse giuste fregandosene di tutta quella feccia buonista. Ignoranti!

routier

Dom, 10/12/2017 - 11:12

L'"avvenenza" muliebre delle facce ritratte nella foto giustifica abbondantemente l'uso del velo integrale!

diod

Dom, 10/12/2017 - 11:29

Masse arabe.Terzo mondo. Miseria e demagogia.

Ritratto di michageo

michageo

Dom, 10/12/2017 - 11:31

....lo "sdegno" debordante degli arabi e loro amichetti e sodali, da l'impressione di essere molto, ma molto, spontaneo.... o devo cambiare gli occhiali????????????

VittorioMar

Dom, 10/12/2017 - 11:54

...ANCHE LORO HANNO CAPITO CHE L'ARIA E' CAMBIATA E PURIFICATA...TRUMP SI MUOVE COME UNO SCHIACCIA SASSI !!

Il-Discrimine

Dom, 10/12/2017 - 11:58

Anche Francia, Germania, Italia, sono contrari, a questa "imposizione" blasfema dei sionisti. Trump è solo un loro megafono, vale a dire un "utile idiota" dei sionisti.

Controcampo

Dom, 10/12/2017 - 13:02

@Ausonio: Nell'era biblica pre cristiana, il territorio palestinese era indicato come Regno di Giuda e successivamente "Terra d'Israele" ed era abitata da ebrei. Gli ebrei, quindi, non hanno tolto nulla ai palestinesi. Dopo tante guerre e occupazioni territoriali da parte dei vari eserciti locali avanti e dopo Cristo, nel settimo d.C. il territorio palestinese venne occupato dai Califfi arabi che cambiarono l’identità della regione facendola diventare terra di tutti o di nessuno. Dipende come si vuole interpretare. In ogni caso, il territorio palestinese è stato estorto agli ebrei e non è una nazione vera e proprio, ma una parte di Israele. Il popolo, invece, è manipolato dagli arabi che sfruttano i palestinesi come fiammiferi per accendere i focolai, ma alla fine, a goderci sono solo loro, gli arabi e Hamas!

Ritratto di lordvader

lordvader

Dom, 10/12/2017 - 13:35

Isarele, l'ultima linea di difesa dalle puzzolenti masse islamiche, va aiutato e difeso ad ogni costo.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 10/12/2017 - 14:12

Vedi questi grandi eroi mandano avanti le donne e i bambini........................

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Dom, 10/12/2017 - 14:14

Macron prima di esprimersi chieda consiglio alla mamma.............

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/12/2017 - 14:24

@Controcampo - i comunisti la storia la leggono al contrario. Inutile dare spiegazioni, loro negherebbero sempre. Comunque ottima la tua spiegazione, per chi la capisce. Agli analfabeti mentali dà purtroppo fastidio.

bobots1

Dom, 10/12/2017 - 14:47

Ma che foto fanno? Se sono vere o protestano solo le donne vecchie (senza mescolarsi naturalmente) o solo uomini! E le donne giovani chiuse in casa... questa sarebbe la società del futuro? Che tempi miseri che vedo per l'Europa.

Ritratto di wilegio

wilegio

Dom, 10/12/2017 - 15:58

Ricordo che in Libano staziona ancora una missione italiana, con centinaia di soldati che furono mandati là, molti anni fa, per "disarmare ezbolla" (o come cavolo si scrive... non m'interessa). Ovviamente fanno tutt'altro.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/12/2017 - 16:17

Controcampo -... ammesso che sia vero quanto lei dice, allora noi italiani quali discendenti dei Romani possiamo accampare diritti su Spagna, Francia, Grecia, ecc... e i Mongoli possono prendersi dalla Polonia alla Cina.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/12/2017 - 16:20

Leonida - la folle logica sionista pretende che loro abbiano diritto a quella terra in virtù di 1) considerazioni religiose (che riguardano solo loro, mica gli altri...), 2) discendenze vecchie di 3000 anni ??? Allo stesso modo un mongolo oggi potrebbe accampare diritti su Russia e Cina perché 1000 anni fa i suoi antenati stavano lì.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/12/2017 - 16:23

Controcampo - beh se gli ebrei oggi hanno diritto alla Palestina perché questa 3000 anni fa era il Regno di Giuda, noi quali discendenti dei Romani possiamo annetterci mezza Europa. ...senza contare che gli israeliani di oggi sono in gran parte khazari ossia nulla hanno in comune con i giudei di allora...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Dom, 10/12/2017 - 17:07

Ausonio, lascia perdere le pretese religiose ebree che i musulmani le avanzano, coranicamente, sull'intero pianeta. Basta solo sapere le motivazioni per cui Gerusalemme è città sacra all'islam per sganasciarsi ( da bravo ateo razionale). Fa il pari col loro paradiso. A me non fotte nulla delle argomentazioni religiose ma mi interessano i risultati che scaturiscono dai loro folli dogmi ed è innegabile che sono funzionali al dominio delle masse di pochi chierici che si spacciano amministratori del dio di turno.

asalvadore@gmail.com

Dom, 10/12/2017 - 17:11

Questa volta Trump l¡ha fatta grossa.

CesareGiulio

Dom, 10/12/2017 - 17:25

abbiamo a che fare con esaltati fanatici di non si capisce bene cosa..... se trump ha deciso cosi se ne dovranno fare una ragione.....ma poi...in fondo...cosa é cambiato?

CesareGiulio

Dom, 10/12/2017 - 17:33

per ausonio.... quelli che definisci petardi possono uccidere piu persone se raggiungono l obiettivo. Che i palestinesi se la piantassero di lanciare missili non le parrebbe una buona idea?

6077

Dom, 10/12/2017 - 18:08

la mossa della capitale, secondo me, è un trappolone contro gli sciiti, libanesi in particolare. tutta una scusa per provocare la tipica reazione scomposta (come accoltellare una guardia a caso) e poi "reagire". il tempismo, appena sconfitto lo "stato" "islamico", è quantomeno sospetto.

lorenzovan

Dom, 10/12/2017 - 18:13

gli italidioti in salsa kosher sono duri a sparire

routier

Lun, 11/12/2017 - 07:51

Un pianeta che è, purtroppo, regolato dai rapporti di forza economico/militare delle varie potenze in competizione, non accetterà mai arbitrati che non siano in linea con quanto sopra. Sperare che vinca la ragionevolezza è pura utopia.

Controcampo

Lun, 11/12/2017 - 10:38

@Ausonio, 16:23) La storia di quella regione è assai più complessa rispetto a quella italiana e di qualsiasi altro paese al mondo. Gli israeliani hanno legami biblici e storici in quell’area. Basti pensare che il calendario ebraico ha già 5778 anni per capire quanti tratti di storia hanno affrontato con il medesimo appellativo da ebrei. Gli ebrei sono popolo del mondo perchè la loro patria “La terra promessa” gli è stata sempre negata. Non mi soffermo in questo perchè il discorso è troppo lungo. Il problema non sarebbe Israele come Stato ebraico o la Palestina ed il Libano come territori arabi, ma gli intriganti musulmani delle varie fazioni che istigano a generare complotti e reazioni dagli israeliani. Si spiega così il motivo per la quale Hamas lancia missili contro Israele anche in tempo di tregua. Sono convinto che, senza intriganti e senza Hamas, i palestinesi e gli ebrei potrebbero vivere serenamente ed avere una unica provincia chiamata Gerusalemme!

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 11/12/2017 - 14:30

Ausonio vorrei vedere se uno di quei "petardi" come li chiama le scoppiasse vicino come verrebbe ridotto.