Belgio, blitz antiterrorismo. ​"Preparavano attentati"

Una decina di persone è stata fermata in Belgio nel corso di una vasta operazione antiterrorismo lanciata questa notte nella regione di Bruxelles, in Vallonia e nelle Fiandre

Una decina di persone è stata fermata in Belgio nel corso di una vasta operazione antiterrorismo lanciata questa notte nella regione di Bruxelles, in Vallonia e nelle Fiandre. Lo riporta l'emittente Bmftv, spiegando che i fermati facevano parte di una cellula che aveva intenzione di commettere attentati e che voleva colpire durante la partita Belgio-Irlanda.

Belgio, cellula monitorata da giorni

Secondo quanto spiega BmfTv, alcune persone erano controllate e monitorate da giorni dalla squadra antiterrorismo perché ritenuti membri di una cellula che aveva la volontà, ma soprattutto i mezzi per commettere attacchi. In una quarantina di appartamenti perquisiti, sono state fermate dieci persone.

Almeno 12 persone sospettate di preparare un attacco sono state arrestate dalla polizia belga dopo un blitz effettuato in una quarantina di appartamenti sul territorio belga e soprattutto a Bruxelles. Lo riferiscono i media belgi. Perquisiti anche 152 garage. La polizia ha interrogato 40 persone e 12 di loro sono state arrestate. Il giudice deciderà nelle prossime ore sull'eventuale conferma della loro detenzione.

La polizia belga ha arrestato ieri un nuovo sospetto ritenuto complice degli attentati del 22 marzo a Bruxelles. Si tratta di Youssef E.A., 31 anni, amico d'infanzia di uno dei kamikaze, Khalid El Bakraoui. Dalle indagini è emerso inoltre che l'uomo lavorava all'aeroporto di Zaventem, dove un kamikaze si è fatto esplodere. Secondo quanto riportano alcuni media, l'uomo aveva accesso diretto agli aerei sulle piste. Youssef E.A era inoltre amico di un altro dei sospettati, Ali El Haddad Asufi, avrebbe anche soggiornato nell'appartamento di Etterbeek dove sono state fabbricate le bombe fatte esplodere nella metro di Maelbeek. Per l'uomo, di nazionalità belga, nato nel 1985, il giudice ha confermato l'arresto, accusandolo di strage terrorista come autore, coautore e complice.

Quale era l'obiettivo dei terroristi

Secondo la tv belga RTBF, alcuni degli uomini fermati nella maxi retata antiterrorismo si aggiravano in auto nel centro di Bruxelles, in particolare nella "fan zone" di Euro 2016, a Rogier, dove è stato installato un maxischermo che trasmette le partite della nazionale belga. E' quindi "un’ipotesi plausibile", riporta RTBF, che l’obiettivo dei terroristi fosse quell’area, dove oggi viene trasmessa Belgio-Irlanda.

Commenti

Albius50

Sab, 18/06/2016 - 09:48

Ma i cittadini BELGI originali ci sono ancora; mi sta venendo un dubbio visto che è la centrale operativa degli Islamici in EUROPA, mentre noi in Italia gli Islamici vengono x riposarsi visto che di attentati non ci sono ancora stati.

Linucs

Sab, 18/06/2016 - 10:11

Scommetto che erano tutti svedesi, cinesi, norvegesi, e c'era pure un australiano.

nopolcorrect

Sab, 18/06/2016 - 10:48

Ma guarda un po'...e chi l'avrebbe detto? Ma non mi dite...iii che sorpresa...

Ritratto di frank60

frank60

Sab, 18/06/2016 - 11:32

Tranquilli è solo percezione!

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 18/06/2016 - 11:48

Hanno paura a dire che erano musulmani?

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Sab, 18/06/2016 - 11:50

E c'è chi ancora dice che sono delle risorse e ti danno dell'islamofobo se ti permetti di obiettare .

fisis

Sab, 18/06/2016 - 12:08

Ma quante belle serpi in seno ci siamo allevati e ci stismo allevando grazie a questa ue ed anche in Italia grazie alla sinistra cattocomunista.

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 18/06/2016 - 14:40

Le belve se le sono create in casa da soli, adesso e' ora di pagare il conto. L'itaglia sta imparando.....

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 18/06/2016 - 16:26

GLI STESSI ERRORI CHE HANNO FATTO QUESTI IDIOTI SOCIALISTI BELGI LI STANNO FACENDO GLI IDIOTI CATTOCOMUNISTI IN ITALIA, COMPRESO BERGOGLLIO

pastiglia

Sab, 18/06/2016 - 19:08

Bravo armandoesse hai ragione.Adesso guarda caso non dicono più che questi sono musulmani hanno paura a pronunciare questa parola, i giornali si stanno adeguando.

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 18/06/2016 - 20:46

SONO TUTTI MUSULMANI, ISLAMICI, MA LA FECCIA MEDIATITICA MINIMIZZA....SONO DI SWCONDA O TERZA GENERAZIONE.....MA SEMPRE RIMANGONO DEI MUSULMANI E ISLAMICI