Raccolgono 400mila euro per un veterano ma se li tengono

La brutta storia di beneficenza vede coinvolta una coppia del New Jersey e un veterano di guerra senzatetto che ha aiutato la coppia nel momento del bisogno

Una giovane coppia del New Jersey ha deciso di aiutare Johnny Bobbit Junior, un veterano di guerra, facendo partire una campagna di beneficenza che però non è finita come ci si aspettava

In una fredda nottata d'inverno nel New Jersey una donna rimane a piedi con il serbatoio vuoto, il veterano senzatetto Johnny Bobbit Junior vede il veicolo in panne e si affretta a prestare soccorso. Nelle tasche l'uomo ha solamente 20 dollari, così decide di darli allla ragazza per poter mettere benzina. Il gesto del senzatetto non cadrà nel dimenticatoio. Quella donna si chiama Katie McClure e insieme al marito, per poter ringraziare il senzatetto, fa partire una campagna di raccolta fondi fissando il tetto a 10.000 dollari. Stando a quanto riportato da Repubblica il tetto è stato ampiamente superato e la coppia è riuscita a raccogliere, attraverso la piattaforma GoFundMe, la straordinaria cifra di 400.000 dollari. Soldi che Johnny Bobbit Junior non sarebbero mai arrivati, tant'è che ha portato la coppia in tribunale.

La coppia da quando ha iniziato la raccolta fondi, a detta di Bobbit e dell'avvocatessa che lo difende, avrebbe iniziato una nuova vita concedendosi moltissimi lussi tra cui viaggi costosi a Las Vegas, California e Florida oltre a comprare vari accessori elettronici ed un suv di seconda mano. Una vita che una centralinista e un falegname non possono permettersi, quindi Bobbit si è insospettito e ha fatto causa alla coppia.

Una brutta storia di beneficenza che avevamo già raccontato in precedenza quando la somma raccolta era ancora a 144mila dollari, e che ora sta assumendo dei risvolti da romanzo. I soldi che hanno raccolto dovevano servire a Bobbit per iniziare una nuova vita, comprarsi una casa e dei vestiti insieme alla macchina che ha sempre sognato: una Ford Ranger del '99.