Berlino, il partito della Merkel stampa manifesti elettorali in turco per ottenere il voto degli islamici

La Cdu punta all'elettorato turco e fa stampare manifesti a loro rivolti. E nella propria lingua

"L'inizio della fine dell'era Merkel". Con queste parole ha titolato questa mattina Die Welt, uno dei principali quotidiani della Germania che riprende le parole dei leader di Alternative fuer Deutschland, la formazione di destra che ha strappato la maggior parte dei consensi al partito della Cancelleira in occasione delle ultime elezioni regionali. Secondo Frauke Petry, numero uno della AfD, il suo partito non avrà neanche bisogno di attaccare la Merkel per farla capitolare, perché "si stra distruggendo da sola" con le sue politiche in materia di immigrazione.

Secondo Frauke Perty il voto a favore del proprio partito è figlio della sfiducia che i tedeschi provano per i partiti tradizionali tedeschi. Ognuno die quali ha categoricamente escluso ogni forma di collaborazione con Alternative fuer Deutschland. Secondo la numero due del partito Beatrix von Storch ciò non limiterà la capacità di azione dei propri militanti. "Stiamo conducendo una lotta extraparamentare che sta già portando ai primi risultati. Attraverso la nostra azione i partiti di maggioranza sono costretti ad occuparsi di temi e problematiche che altrimenti avrebbero ignorato". Secondo la Storch la Cdu di Angela Merkel potrebbe da oggi in avanti adottare posizioni più conservatrici per evitare che la fuga di voti verso la AfD continui.

Tale posizione è condivisa anche da alcuni esponenti politici vicini alla maggioranza. Secondo Markus Soeder della Csu "non si può continuare a ignorare la volontà dei cittadini". La Cancelliera sarebbe direttamente responsabile della sconfitta elettorale.

Non tutti però sono di questo parere. Se i tedeschi votano la Cdu sono in maniera minore allora la Cdu dovrebbe non solo riconquistare i propri ex elettori, ma anche trovarne di nuovi. Per esempio all'interno delle comunità di migranti. A Berlino, per esempio, la Cdu sta conducendo la sua campagna elettorale anche in lingua turca. L'iniziativa è partita dal quartiere di Moabit, zona centrale della capitale tedesca e densamente abitata da immigrati turchi, dove sono stati appesi diversi manifesti in lingua turca invitando a sostenere il partito della Merkel.

"Permetteteci di parlare" è la scritta in turco che campeggia sui manifesti nel quartiere, che sono stati foremente voluti soprattutto da un candidato di nome Florian Noll. Che attraverso la sua pagina web spiega il senso dell'iniziativa: " Un citatdino su due del nostro quartiere ha origini straniere, c'è chi è di terza generazione e chi invece è appena arrivato (...) Tutti gli aspetti positivi della nostra libera società devono antrare in contatto".

Commenti

fifaus

Lun, 05/09/2016 - 12:32

E' vero: il problema più serio non sono gli invasori, sono coloro che li proteggono e li hanno protetti (cattocomunisti, forti poteri finanziari..)

pagano2010

Lun, 05/09/2016 - 12:34

un partito di espressa estrazione cristiana che chiede il voto a genti musulmane (che per inciso considerano i cristiani come ben lo sappiamo) promettendo cosa? HAHAHA

Ritratto di giangol

giangol

Lun, 05/09/2016 - 12:36

ecco spiegato perchè li importano dall'afrika

renato47

Lun, 05/09/2016 - 12:54

Bell'esempio di integrazione!A soli scopi elettorali si favorisce la non-integrazione linguistica e culturale. Animo!Non mancherà molto a che non ci saranno lingue ufficiali e i cittadini si muoveranno confusi come nella torre di babele!

Paolorux

Lun, 05/09/2016 - 13:18

la culona che raschia il fondo del barile...

agosvac

Lun, 05/09/2016 - 13:27

Semplicemente, pietoso!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 05/09/2016 - 14:10

"il partito della Merkel stampa manifesti elettorali in turco per ottenere il voto degli islamici" Si vede che hanno copiato dai pdioti italioti..Nulla di nuovo nella ue

Ritratto di MLF

MLF

Lun, 05/09/2016 - 14:11

Ah ecco...

Tarantasio

Lun, 05/09/2016 - 14:16

sogno una magistratura che scopra tutti gli illeciti di IMMIGRANTOPOLI, collusioni internazionali, interessi economici, complicità politiche e onlus e cooperative sociali, omissioni di denuncia da parte dei pubblici ufficiali, la tratta dei minori spediti su barconi, l'ingerenza da parte di quella entità straniera che è la chiesa, la quantificazione del danno economico e sociale subito dai cittadini, tutte le palesi violazioni di leggi italiane (es. la poligamia, le violazioni della carta dei diritti umani, le truffe pensionistiche),,,,

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Lun, 05/09/2016 - 14:21

Continuano col piano Kalergi. Lo faranno anche qui in Italia, appena in grado...

Ritratto di Mariador

Mariador

Lun, 05/09/2016 - 15:23

@Tarantasio leggiti "Profugopoli" di Mario Giordano e, se riesci a trattenere il vomito, domandati cosa stanno guardando le procure di tutta italia.

Fjr

Lun, 05/09/2016 - 16:03

Renzi docet, da noi i cinesi da loro i mussulmani ,paese che vai usanze trovi

TonyGiampy

Lun, 05/09/2016 - 16:15

Un bel giorno non molto lontano gli islamici faranno un partito tutto loro e prima o poi saranno loro a comandare a casa nostra. Anzi, grazie all'imbecillita' dei politici che infestano l'Europa, gia' lo stanno facendo.Purtroppo, quando l'estrema destra andra' al governo nei vari paesi d'Europa, sara' troppo tardi per rimettere a posto le cose.E questo la sinistra lo sa!!! Un saluto dall'esilio giapponese!