Bombardieri russi intercettati al largo delle coste americane

Venti di guerra fredda: due aerei militari americani si sono alzati in volo per operazioni di scramble davanti alla California e all'Alaska

Due bombardieri strategici russi T-95 sono stati intercettati dagli Stati Uniti al largo delle coste della California e dell'Alaska. È successo il 4 luglio, ma il Pentagono ha diffuso la notizia solo ieri con una nota poi ripresa de diversi media americani.

Il bombardiere T-95 è uno degli aerei militari più longevo. È stato progettato nel 1954 ed ha servito a lungo l'aviazione Sovietica e più volte è finito coinvolto in incontri ravvicinati con i caccia dei paesi occidentali. Dopo la caduta del Muro di Berlino e la fine dell'Unione Sovietica, la riduzione delle spese militari imposte alla Forze Armate russe da parte dei presidenti che si sono susseguiti avevano mandato il bombardiere strategico in pensione. O questo, almeno, è quello che si pensava.

Nel 2007, invece, Putin ha annunciato la ripresa dei voli di ricognizione e l'aviazione russa ha così rimesso in moto i diversi T-95 di cui erano dotate le sue rimesse. A più di venti anni dalla fine della guerra fredda, gli incontri ad alta quota tra caccia americani e bombardieri russi torna ad essere un fatto di attualità.

Secondo le fonti del dipartimenti della Difesa Usa, infatti, i bombardieri russi sono arrivati nelle acque internazionali a 12 miglia dalle coste statunitensi. A quel punto due caccia F-22 dell'aviazione americana si sono alzati in volo per intercettare quelli di Putin di fronte all'Alaska, mentre in California la missione di scramble è stata affidata ad un caccia F-15.

La tensione dei cieli è tornata ad essere un fattore importante delle relazioni internazionali tra Usa e Russia. L'equilibrio politico e militare è instabile, e lo dimostrano sia la scelta della Nato di schierare armi e truppe ai confini orientali dell'Europa, sia la nuova corsa agli armamenti che sta caratterizzando le scelte in tema di politica di Difesa sia della Russia che dei paesi Occidentali.

Ed è forse una beffa del destino il fatto che lo scontro nei cieli tra bombardieri russi e caccia americani sia avvenuto proprio nel momento in cui Vladimir Putin chiamava Barack Obama per augurare al presidente americano un "felice giorno dell'Indipendenza".

Commenti

Redman5243

Mer, 08/07/2015 - 00:03

Dopo che quel genio di Obama ha fatto manovre militari al limite dei confini della Russia, questo è quello che ci si può aspettare. Quando un pirla governa una grande nazione come gli USA corriamo tutti dei rischi . Speriamo che Congresso e Senato USA riescano a tenerlo a freno quanto basta per evitare catastrofi a livello internazionale .

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 08/07/2015 - 00:24

Che strano, veniamo sempre a sapere dei voli di bombardieri e caccia russi che sfiorano i confini dell'Europa o degli USA. MAI UNA VOLTA CHE SI VENGA A SAPERE DI COSA FANNO I CACCIA E BOMBARDIERI USA O EUROPEI. Ci prendono proprio per dei bambini dell'asilo.

Italianoinpanama

Mer, 08/07/2015 - 01:00

war war war war!!

Sleeper

Mer, 08/07/2015 - 09:03

Putin SANTO SUBITO!

swiller

Mer, 08/07/2015 - 10:58

Sleeper. Concordo.

buri

Mer, 08/07/2015 - 11:56

britta notizia, speriamp che sia solo 049v9xazuibu

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Mer, 08/07/2015 - 12:19

Perché invece NON parlate MAI dei CONTINUI SCHIANTI DEGLI AEREI MILITARI RUSSI? Anche ieri si é schiantato un Su-24 uccidendo i due piloti... Due settimane fá fu un "non meglio identificato MiG" a cadere, uccidendo anche lì i due piloti...

Ritratto di gian td5

gian td5

Mer, 08/07/2015 - 12:29

Sai che paura! E' un bombardiere (ma è stato prodotto in altre versioni, tra cui una civile, progettato negli anni '50, non voglio dire che si possa abbattere con una fionda, ma un qualsiasi caccia supersonico è in grado di intercettarlo ed abbatterlo. L'unica azione che lo ha portato alla ribalta è stato quando un esemplare, ampiamente modificato, ha sganciato la bomba Tzar, il più grande ordigno nucleare mai fatto esplodere.

franco-a-trier-D

Mer, 08/07/2015 - 17:22

12 miglia allora erano regolari cosa rompe la USA La paura sicuramente.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 06/08/2015 - 10:11

otto volante perche non ti occupi di vedere lo sterco nordamericano,tutti i soldati morti in irak per i piani sionisti di egemonia mondiale,le varie guerre perse con migliaia -41id morti

ilario1961

Gio, 06/10/2016 - 12:08

solo un commento, i caccia di Obama si sono alzati in volo per intercettare quelli di Putin, o i caccia americani si sono alzati in volo per intercettare i caccia russi, tanto, non lo pubblicate....