Brasile, incidono una svastica sulla pancia di una ragazza

L'aggressione è avvenuta a Porto Alegre, ma la polizia minimizza parlando di un simbolo di pace. La ragazza aveva con sé simboli contro il candidato Jair Bolsonaro

Nel film "Bastardi senza gloria" di Quentin Tarantino, il commando americano incideva con una svastica la fronte dei nazisti per marchiarli per sempre. In Brasile, qualcuno sembra aver scelto di fare lo stesso: ma purtroppo non si tratta di un film. È quanto accaduto a Porto Alegre a una ragazza che indossava la maglietta "Lui no", lo slogan della campagna contro il candidato di destra radicale Jair Bolosnaro. La donna ha denunciato di essere stata aggredita da tre uomini che le hanno inciso una svastica sulla pancia con un coltellino.

L'immagine della ferita è stata immediatamente pubblicata sui social network diventando virale. Un caso terribile, segno della violenza che anima il Brasile in un periodo estremamente convulso del Paese. Ma la reazione della polizia brasiliana non è stata per nulla simile a quanto ci si poteva attendere.

La Bbc ha intervistato Paulo Jardim, vicecapo della stazione di polizia competente per l'aggressione, il quale ha detto che gli aggressori non sono stati ancora identificati. Ma ha anche aggiunto, minimizzando totalmente l'affare, che la svastica incisa sulla pancia della ragazza è "un simbolo buddista di armonia, di amore, di pace e di fratellanza. Se vai su Google, vedrai che lì c'è un simbolo buddista".

Parole che hanno lasciato di stucco l'intervistatore del media britannico. Gabriela Souza, l'avvocato che difende la ragazza, ha detto che la sua cliente è stata attaccata perché portava con sé un adesivo con la scritta "EleNao" ("lui no") e un arcobaleno, simbolo della comunità Lgbt.

Commenti

Giobbe777

Gio, 11/10/2018 - 19:45

Quella non è la svastica nazista, informatevi asini!!!

Ritratto di mailaico

mailaico

Gio, 11/10/2018 - 22:22

Pace eterna!

azzurra1998

Ven, 12/10/2018 - 05:45

Tanto per cominciare , sono giornalista in Brasile il nostro site è italia.org.br, la polizia viaggia su due fronti ben precisi, la ragazza si è prodotta i graffi da sola o con l'aiuto di qualcuno. Intanto dobbiamo dire che Bolsonaro non è ne lui ne i suoi seguaci nazista, fascista o qualsiasi altra definizione gli vogliano appioppare, Jair Bolsonaro unico candidato italiano (nipote di toscanoi) è Cristianoe appoggiato dai cattolici, evangelici e tutte le bancate religiose. Il suo avversarioinvece no e oltre ad avere appoggiatori violenti, ci sono contro di lui 33 processi nel tribunali già avviati e oltre cento in fase di istruttoria, e del gruppo che appoggia il comunismo di Maduro della Venezuela e rappresenta lex Presidente adesso condannato a 12 anni e 6 mesi di carcere, il carcerato Lula da Silva.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 12/10/2018 - 13:42

Strano uno croce uncinata...al contrario!