Brasile, la Roussef fa il bis Ma il paese è spaccato in due

Il presidente viene riconfermato con il 51 per cento dei voti

Dilma Rousseff è stata proclamata vincitrice del ballottaggio per le presidenziali in Brasile con il 51,45% di voti ottenuti con il 98% di schede scrutinate. Lo sfidante, il moderato Aecio Neves, si è fermato al 48,55%. La leader del Partito dei lavoratori (Pt) era arrivata in testa al primo turno del 5 ottobre con il 41,9% e ha in parte disperso questa dote permettendo al senatore socialdemocratico di rimontare dal 33,5% fino a sfiorare la vittoria, anche grazie all'"endorsement" della candidata ambientalista Marina Silva che era arrivata terza con il 21%. Tra i primi a congratularsi è stato l'alleato presidente venezuelano, Nicolas Maduro, che ha affermato che la presidente uscente si è imposta "sulla guerra sporca e sulla menzogna".

"Sono la vincitrice di queste elezioni storiche - ha commentato a caldo la Roussef -. Sono disposta al dialogo e questo sarà il mio primo impegno di questo secondo mandato: governare in forma pacifica e democratica".

Commenti

Armandoestebanquito

Lun, 27/10/2014 - 07:59

Bravo il Brasile,hanno problem come tutti gli altri ma almeno SI VOTA quindi il popolo decide chi governa.

ilritornodigesù2000

Lun, 27/10/2014 - 08:24

ma chi sono questi due?? ma che andassero a fare l'orto. questi cavoli di leader.